BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BLOOPERS/ I capelli di Dirty dancing, il treno di The Jackal e la borsa di French kiss

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Una scena del film Dirty dancing  Una scena del film Dirty dancing

Ciao Dana… non so se ti sei accorta, ma ci sono gli Europei di calcio in giro… non so perché, ma sono compulso a vederli, nonostante del calcio non mi importi granché… tra l’altro ieri c’è stata l’Italia, e non ho idea di come sia finita. Non perché non l’abbia vista, ma perché - rompendo la quarta parete - confesso ai nostri lettori che l’articolo l’ho scritto prima della partita. Ebbene sì. Tu li guardi gli Europei Danuz?

 

A volerla dire tutta, sweetheart, io avrei anche potuto lasciare la TV spenta e la finestra aperta che in ogni caso avrei saputo il risultato e tutte le azioni: ogni azione sbagliata/gol mangiato/boiata fatta era un coretto di “Nooooooo!” dei vicini, al gol in fuorigioco e ai rigori ho sentito delle sequenze di “Gooooool!” più parolacce che non è il caso di ripetere perché sono una signora di una certa classe.

 

Eh, ma vedere è tutt’un’altra cosa…

Io partirei con i bloopers di oggi, in prima serata, ché tanto non ci sono più partite fino al 1° luglio. Perché non guardarci un salubre “Il tesoro dei sequoia”, su 7gold alle 20.45? Errore molto dinamico: All’inizio del film un tizio lancia contro una finestra un sasso dicendo “Vieni un po’ fuori Fallon”… il vetro si infrange... la camera piano si avvicina alla finestra... le tendine vengono alzate e vediamo che il vetro del pannello inferiore è del tutto infranto... si affaccia un tipo, l’attore Kirk Douglas, che dice “Pazienza ragazzi”, ora l’inquadratura cambia, un primo piano, Kirk Douglas continua “vengo fra un minuto” e.... e se notate la parte sinistra del pannello di vetro è integra.

 

‘azz, che vetraio veloce...

21.10, Rai4, un filmone da “Stacco il cervello per un po’ che tanto ora non mi serve”. Trattasi di “Starship Troopers - Fanteria dello spazio”. Non è male, eh, ma non è nemmeno un film che farà la storia del cinema, siamo sinceri. All’inizio del film si vede il giornalista militare che viene ucciso da un ragno, con la telecamera che filma tutto: Rico uccide il ragno che nel ricadere lo ferisce ad una gamba, e l’inquadratura finisce con Rico che, urlante, si trascina verso la telecamera ormai a terra. Più avanti nel film viene rimostrato l’evento, che però è diverso. Rico non viene ferito dallo stesso ragno che aveva ucciso il giornalista ma da un altro, e la sequenza in cui si trascina di fronte alla telecamera non c’è.

Certo, è difficile ricordare proprio tutto, eh?

 

Domani sabato, alle 21.10 su Italia1, c’è “Un ponte per Terabithia”. Non so dove sia Terabithia, e non ho mai pensato di andarci, ma l’idea che ci sia un ponte mi conforta. All’inizio del film la madre di Jesse gli “regala” un paio di scarpe da donna e butta via le vecchie. Ma nella scena in qui si addormenta (dopo la morte di Lesley) e il padre gli toglie le scarpe si vede che sono da uomo.

 

A me non conforta per un ciufolo, è un film che ho trovato pal... esemente noioso.

“Agente 00Bond - Una cascata di diamanti”, alle 20.40 su Rai3. Visto che stanno facendo tutta la serie tanto vale scegliere questo, no? James è appeso al cornicione mentre tenta di salire da Whyte. Molto sotto di lui, auto e una strada. Fate molto caso alla strada: vedrete che c’è un’ombra enorme che si muove... e non è altro che l’ombra di Sean Connery mentre è appeso a una sbarra in studio con sotto di lui (poco sotto di lui) un bel blue screen, che non è riuscito a cancellare l’ombra dell’attore proiettata su di lui.

 

Potevano mica appenderlo al cornicione per davvero.

Domenica in prima serata, come detto, c’è la finale dell’europeo. Quindi tanto varrebbe per le reti tv mettere in programmazione un porno, neanche il Moige se n’accorgerebbe. Quindi andiamo su Italia1 alle 13.55 che c’è “Thunderbirds”, diretto nientepopodimenoché da Jonathan “Willam T. OmbradiPicard Riker” Frakes. Non è la storia di un client di posta, ma di un gruppo di pupazzi e i loro aggeggi volanti. Giaggià. Quando sono tutti rinchiusi nella cella frigorifera Lady Penelope dice di avere un’idea e Parker le si avvicina saltellando. Lei gli parla nell’orecchio... mentre parla, inquadratura immediatamente successiva i due sono troppo distanti rispetto all’inquadratura precedente.



  PAG. SUCC. >