BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MAURIZIO CROZZA/ Ballarò: Gerry Scotti in politica e la proposta del "BdL" (video). 5 giugno 2012

Pubblicazione:

Maurizio Crozza  Maurizio Crozza

Ballarò, la copertina di Maurizio Crozza (video). 5 giugno 2012 - Dopo aver annullato la copertina della scorsa settimana per rispetto nei confronti delle vittime del terremoto in Emilia-Romagna, Maurizio Crozza è tornato ieri sera per un nuovo intervento nel corso della puntata di Ballarò. Il comico genovese comincia col fare una particolare proposta al conduttore Giovanni Floris: “"Giova - esordisce riferendosi al giornalista in studio - ce lo fondiamo un partito io e te? Pensaci, lo chiamiamo BDL, Ballarò Delle Libertà. Ci stai?". Poi, rivolgendosi a Nando Pagnoncelli (presidente IPSOS), chiede: "Lo possiamo prendere un 36 per cento secondo te? Gli indecisi, intendo. Giova, sono semplici calcoli. Se Gerry Scotti fa una media del 25 per cento in preserale e noi facciamo un 17 in prima serata, al secondo turno, noi ce la faremo? Ce la facciamo Giova, è il famoso 'ballatoraggio', funziona cosi". E' chiaro, a questo punto, da quali parti voglia andare a pescare le sue parole satiriche Crozza: "Berlusconi sembra voglia rilanciare il Pdl puntando tutto su Gerry Scotti. Sembra incredibile eh? Ma d'altronde, Gasparri era forse credibile? Comunque, nel caso Gerry diventasse segretario del Pdl, Alfano sarebbe comunque contento perché manterrebbe il suo ruolo attuale di valletta". Nel prosequio del discorso, Crozza si inventerà una triade inconsueta: "tu pensa Berlusconi, Gerry Scotti e Beppe Grillo. Pensa ad un alieno che viene da noi e si fa raccontare la situazione politica. Un ex cantante delle navi si sente minacciato da un parlatore genovese e per contrastarlo propone un conduttore di quiz. Sembra la trama di una puntata dei Simpson Giova". Soffermandosi su Beppe Grillo, Crozza ha una sua teoria ben specifica: "ha mandato tutti in panico. Sta terrorizzando tutti, stanno proponendo delle cose assurde. Sta terrorizzando anche Pizzarotti, il nuovo sindaco di Parma. Quest'ultimo è cosi terrorizzato che non riesce a fare la giunta. Ma le interviste su Chi, quelle le sa fare benissimo. Pensate, ha ammesso di essere il 'nuovo che avanza', lui che 'usa solo la rete' e vuole dire basta alla politica morta, nella quale sono tutti vecchi. E poi cosa fa? si fa fotografare su Chi? Su Chi, proprio come la Canalis? E' come se il Che Guevara, dopo aver liberato Cuba, fosse andato dall'estetista a farsi togliere i punti neri perché doveva farsi fotografare su "Che". Ma cosa fai Pizzarotti, mi stai terrorizzando tutti!". Tra l'ilarità generale in studio, poi il comico continua: "anche nella Lega ci sono i lavori in corso, con l'elezione di Tosi e Salvini. Maroni sta per raggiungere il suo obiettivo: eliminare la classe dirigente della Lega vecchia e compromessa. Gli manca solo di stanare quello con gli occhiali rossi che è stato il vice Bossi per vent'anni. Come si chiama, quello che è stato ministro dell'interno, avete presente? Vabbè, comunque, gli manca di beccare quello li, e poi avrà finito il suo lavoro, e sarà venuto benissimo". E' poi il momento di prendere di mira, coi suoi sfottò, anche gli ospiti in studio, e la prima "malcapitata" è l'onorevole Serracchiani del PD: "buonasera Serracchiani come sta? E' ancora una giovane emergente del PD o è stata sommersa dal PD? Mi scusi Serracchiani, ma voi del PD, ce l'avete un cellulare? No perché Fassina ha detto che vuole l'elezione a Ottobre, sconfessando in 20 secondi la linea del partito che vuole Monti fino al 2013. Non potevate spiegargli le vostre intenzioni con un semplice SMS? Ma il PD altro che SMS, sai con quali messaggi vanno ancora avanti Giova? Con quelli vecchi delle segreterie telefoniche". Quindi, mimando la voce di Bersani, Crozza recita: "risponde la segreteria telefonica di Pierluigi Bersani. Se volete conoscere la linea del partito chiamate ore pasti, se volete distruggere il partito dite una puttanata dopo il beep. Non siam mica qui a dar l'antiruggine a Parisi. Grazie". E nelle accuse di manifesti usi "vetusti" del PD, Crozza vi include anche i nomi: "tra l'altro non riuscite a rinnovare neanche i nomi. Ora avete Fassina, più in la Bersana e Serracchiano?". Riferendosi a Massimo D'Alema, poi dirà: "oggi ha parlato anche lui, e ha detto che sarebbe una sciocchezza il voto a Ottobre. Finalmente un buon motivo per votare a Ottobre". Le ultime parole del comico sono poi per Elsa Fornero: "oggi ha parlato di pari opportunità proponendo il licenziamento dei dipendenti pubblici e privati in egual misura. Belle pari opportunità. Io direi che sono pari 'opporcaputtanità', più che altro".



  PAG. SUCC. >