BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL DOPPIO VOLTO DELLA PAURA/ Il film sullo scambio d'identità tra due gemelle. La trama

Pubblicazione:

Il doppio volto della paura  Il doppio volto della paura

Questa sera, sabato 29 giugno, va in onda in prima tv su Rai Due alle 21.05 il film Il doppio volto della paura, diretto da Hanelle Culpepper. La pellicola, il cui titolo originale è Deadly Sibling Rivalry, è stata prodotta nel 2011 negli Stati Uniti per una durata di 1 ora e 30 minuti e vede nel cast Charisma Carpenter, Christa B. Allen, Ben Milliken, K.C. Clyde e Hart Turner. Il film avrà a che fare con la concorrenza della alte reti Rai e Mediaset. Su Rai Uno alle 21.15 va in onda il film storico La principessa Sissi con Romy Schneider. Su Rai Tre alle 21.10 viene trasmesso il film western Django di Sergio Corbucci con Franco Nero. Su Rete 4 alle 21.15 è in programmazione il film d'azione Senza tregua con Jean Claude Van Damme. Su Canale 5 alle 21.10 viene mandata in onda la trasmissione Panariello non esiste, con Giorgio Panariello. Su Italia 1 alle 21.10 viene trasmesso il film Alla ricerca dell’isola di Nim. Su La7 alle 20.30 spazio a una nuova puntata della trasmissione In onda con Luca Telese e Nicola Porro.

Ecco la trama de Il doppio volto della paura. Janna e Callie (entrambe interpretate da Charisma Carpenter) sono due sorelle gemelle che si sono mal sopportate fin da quando erano bambine. Tra di loro ci sono sempre state continue lotte per primeggiare in qualsiasi aspetto, arrivando spesso e violente discussioni che hanno richiesto l’intervento del padre. Proprio la figura del padre era quella che riusciva a dare un certo equilibrio al loro rapporto. Purtroppo un brutto giorno, quando il genitore stava facendo un’arrampicata insieme alle due figlie da poco diciassettenni, una piccola distrazione e una serie di sfortunate coincidenza gli fecero perdere gli appigli costringendolo a una rovinosa e drammatica caduta nella quale perse la vita. Un bruttissimo episodio che non solo getta nelle disperazione le due sorelle, ma ne rimarca a dismisura l’intolleranza dell’una nei confronti dell’altra.

Quindici anni più tardi ritroviamo Janna e Callie sempre pronte a litigare in qualsiasi situazione. Nel frattempo Janna si è costruita una vita piuttosto soddisfacente avendo sposato un uomo che rispetta tantissimo e di cui è profondamente innamorata con una stupenda figlia di nome Fiona (Christa B. Allen). Insomma, non ha nulla di cui potersi lamentare eccetto ovviamente, del rapporto con la propria sorella gemella Callie. La quale invece ha una vita molto più sconclusionata, fatta di tanti colpi di testa e di scelte tutt’altro che azzeccate. La sua sfera affettiva è certamente tutt’altro che soddisfacente per via di un matrimonio finito nel peggiore dei modi. Inoltre, non è certo una santarellina visto che non solo fa con una certa costanza uso di stupefacenti, ma risulta ricercata dalla polizia per aver rubato insieme alla propria poco raccomandabile amica Tricia (Kyle Richards) un grosso quantitativo di cocaina. Insomma, uno stile di vita esattamente agli antipodi rispetto a quello di Janna.

Una sera le due sorelle devono per forza di cose ritrovarsi per partecipare a una riunione di famiglia. Come sempre, il solo fatto di essere presenti contemporaneamente nello stesso luogo le porta a litigare per tutto il tempo. A fine sera, nella macchina guidata da Janna si rimettono in viaggio per tornare a casa, ma durante il tragitto la discussione degenera e il litigio assume contorni drammatici. Callie in un scatto di ira si scaglia contro Janna che essendo alla guida dell’auto, perde il controllo con conseguente uscita di strada. Janna rimane bloccata per colpa del volante, ma Callie invece di aiutarla, pensa immediatamente di poter sfruttare la cosa a suo favore e decide di tentare di soffocarla. Credendola morta Callie si finge Janna, assumendo la sua identità, e chiama i soccorsi. 



  PAG. SUCC. >