BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FRANTZ/ Da oggi al cinema il film diretto da François Ozon (22 settembre 2016)

Pubblicazione:

Immagine presa dal web  Immagine presa dal web

FRANTZ, IL FILM DA OGGI AL CINEMA: IL CAST (22 settembre 2016) - Presentato nella Selezione Ufficiale della 73esima Mostra del Cinema di Venezia, Frantz di François Ozon è stato uno dei film più interessanti della kermesse lagunare. Dopo i consensi ricevuti dalla critica, la nuova fatica cinematografica del regista francese arriverà nelle sale italiane il 22 settembre, distribuito da Academy Two. A differenza dei suoi ultimi film, questa volta Ozon ha voluto girare il remake di una pellicola di Ernst Lubitsch ("Broken Lullaby", 1932), mantenendo come ambientazione il periodo successivo alla Prima Guerra Mondiale. Ozon ha però deciso di prediligere i toni del melò a tinte drammatiche, strizzando l'occhio anche al cinema di Rohmer. E per l'occasione ha utilizzato un bianco e nero molto stilizzato per rappresentare la realtà di un villaggio tedesco in cui le ferite del conflitto mondiale sono ancora fresche. Si spiega così anche la scelta di un cast di attori quasi tutti tedeschi, alcuni dei quali poco noti al grande pubblico: su tutti Paula Beer (nei panni di Anna, ex fidanzata di Frantz), oltre al francese Pierre Niney (Adrien), ai quali ha affiancato degli interpreti più esperti come la coppia formata da Ernst Stötzner e Marie Gruber (i coniugi Hoffmeister, genitori di Frantz) e Johann von Bülow (Kreutz). 

FRANTZ, IL FILM DA OGGI AL CINEMA: LA TRAMA (22 settembre 2016) - Ambientato nel 1919, all'indomani della fine della guerra, il film incentra la sua attenzione sulle vicende di Anna, una ragazza che vive nel ricordo di Frantz Hoffmeister, il fidanzato caduto al fronte alcuni mesi prima nel corso di uno scontro con dei soldati francesi. Anna ha infatti scelto di non sposarsi, continuando a vivere presso la residenza degli Hoffmeister e portando ogni mattina dei fiori sulla tomba del ragazzo. Tuttavia, questa routine verrà sconvolta dall'arrivo nel villaggio di Adrien Rivoire, un giovane parigino che si presenterà come un intimo amico di Frantz. Accolto inizialmente con diffidenza dal dottor Hoffmeister, che lo ritiene uno degli assassini "morali" del figlio, ben presto il misterioso Adrien riuscirà a conquistarsi le simpatie della moglie Madga e della stessa Anna. Nel corso di un invito a cena presso gli Hoffmeister, Adrien racconterà della sua amicizia con Frantz e dei loro giorni spensierati a Parigi, facendolo rivivere nella memoria dei genitori. La sua presenza nel villaggio non passerà però inosservata: alcune eminenti personalità del posto, tra cui Kreutz (spasimante di Anna), non vedranno di buon occhio la presenza di un ex soldato francese tra di loro, rendendogli la vita difficile. Dal canto suo, Adrien comincerà a sentirsi oppresso dai ricordi e dal peso di un segreto segreto che sceglierà di confessare ad Anna. La rivelazione cambierà per sempre il loro rapporto e porterà la ragazza a compiere un viaggio a Parigi, alla ricerca della verità su Adrien e sullo stesso Frantz, elaborando a suo modo quel lutto collettivo che la Germania e la Francia non hanno ancora superato.



© Riproduzione Riservata.