BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TULLIO SOLENGHI/ Dopo l'imitazione di Bob Dylan si cimenta con Enzo Jannacci (Tale e quale show 2016, Ed.6 seconda puntata 23 settembre)

Pubblicazione:

Tale e Quale Show su Rai 1  Tale e Quale Show su Rai 1

TULLIO SOLENGHI, DOPO AVER VESTITO I PANNI DI BOB DYLAN, COME ANDRÀ L'IMITAZIONE DI ENZO JANNACCI? (TALE E QUALE SHOW 2016, ED.6 SECONDA PUNTATA 23 SETTEMBRE): LE CURIOSITÀ - È iniziata la nuova stagione di Tale e Quale Show, il fortunato programma targato Rai Uno e condotto dal bravissimo Carlo Conti è ufficialmente iniziata e tutti i concorrenti sembrano essere intenzionati a darsi battaglia. Tra loro c'è anche Tullio Solenghi che nella prima puntata ha dovuto vestire i panni di Bob Dylan. Il pezzo che ha dovuto cantare è stato, ovviamente, Knockin'on heaven's door e la prima cosa da mettere in evidenza è che ha letteralmente stupito tutti. Già dopo essere sceso dall'ascensore, infatti, è riuscito a dare al pubblico di essere di fronte al vero Bob Dylan. Solenghi non ha lasciato nulla al caso tanto che anche la postura è risultata essere davvero molto simile a quella del grande Bob Dylan. E per quanto riguarda l'estensione vocale? Anche il questo caso, Tullio Solenghi ha cercato di imitare fedelmente quella di Dylan. Insomma, nel complesso la sua è stata un'esibizione molto buona che pare aver convito sia la giuria che il pubblico. Ma vediamo di scendere più nel dettaglio e di scoprire qualcosa in più in merito all'esibizione di Tullio Solenghi.

TULLIO SOLENGHI, DOPO AVER VESTITO I PANNI DI BOB DYLAN, COME ANDRÀ L'IMITAZIONE DI ENZO JANNACCI? (TALE E QUALE SHOW 2016, ED.6 SECONDA PUNTATA 23 SETTEMBRE): LA REAZIONE DELLA GIURIA - Il giudizio della giuria è stato pressoché unanime, l'esibizione di Tullio Solenghi è stata perfetta. A fare la differenza, molto probabilmente, è stata anche la bravura del concorrente nello sceglier un periodo ben preciso della carriera di Bob Dylan. Come ha avuto modo di notare Loretta Goggi, infatti, nel periodo scelto da Tullio Solenghi, Dylan non aveva tratti caratteristici così marcati e, pertanto, in sala trucco hanno avuto da fare un grandissimo lavoro. Ciò che conta, però, è il risultato e, ad onor del vero, probabilmente è stato addirittura al di sopra delle aspettative. L'idea di scegliere una versione del pezzo cantata in maniera non tradizionale dallo stesso Dylan ha reso l'esibizione ancora più realistica. In buona sostanza, quella di Tullio Solenghi è stata un'esibizione pressoché perfetta. Cos'altro aggiungere se non che oltre alla giuria, Solenghi ha colpito notevolmente anche il pubblico? Una cosa è certa: la prossima settimana dovrà continuare a stupire e quella che lo aspetta sarà una prova decisamente molto entusiasmante. Il prossimo personaggio, infatti, sarà nelle sue corde ma potrebbe nascondere qualche criticità che non dovrà essere affatto sottovalutata dal concorrente.



© Riproduzione Riservata.