BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PARCO NATURALE DELLO SCILIAR / La prova in esterna del cooking show a base di specialità tirolesi (Masterchef Italia 6, oggi, 12 gennaio 2017)

Il Parco Naturale dello Sciliar sarà il luogo dove si svolge la prova in esterna di oggi di Masterchef Italia 6. Le due brigate dei 18 concorrenti in gara si sfideranno con un menu tirolese

Masterchef, la prova in esterna Masterchef, la prova in esterna

Questa sera la puntata in esterna di Masterchef Italia 6 avrà la splendida cornice del Parco Naturale dello Sciliar, in Trentino Alto Adige. I diciotto concorrenti in gara  si divideranno in due brigate opposte e si dovranno cimentare nella preparazione di un tipico menu tirolese, per circa sessanta pastori, rispettando caratteristiche gastronomiche e sapori tipici del luogo e soprattutto senza sbagliare le dosi per non lasciare nessun pastore a stomaco vuoto! L’occasione è la della festa di inizio stagione delle malghe, quando i pastori salgono ai pascoli in altura con le mandrie.  

Ma conosciamo meglio il Parco Naturale dello Sciliar: fu istituito nel lontano 1974, si tratta del primo in assoluto dei parchi naturali presenti nella zona di Bolzano. Il Parco naturale dello Sciliar è famoso soprattutto per le sue due vette: la punta Santner e la punta Euringer, tuttavia, il monte più alto del luogo resta il monte Petz. Si tratta di una zona famosa per la sua flora e fauna: è il luogo perfetto per chi avesse voglia di relax e di quiete. Durante il percorso dei vari sentieri, sarà possibile avvistare scoiattoli, marmotte e falchi, o animali più comuni come cavalli e capre. Il Parco Naturale dello Sciliar comprende due rifugi: il Rifugio Bolzano ed il Rifugio Alpe di Tires, entrambi di vecchia data, ma che offrono la possibilità di godere di un panorama mozzafiato e di riparo dal freddo. Da citare il Centro Informativo Steger Säge, collocato nei pressi di Weißlahnbad nel comune di Tires. È caratteristico poiché è ubicato in un antico rudere , un mulino ad acqua attivo sin dalla seconda metà del XVI secolo fino alla prima metà del XX secolo. 

Il Parco Naturale dello Sciliar Catinaccio è stato dichiarato patrimonio dell'Unesco grazie alla particolarità dell'insieme delle sue guglie. Infatti, a seconda del momento della giornata - dall'alba al tramonto - le guglie cambieranno tonalità di colore rosa, creando uno spettacolo imperdibile. A tal proposito, esiste una leggenda che tutti gli abitanti del Trentino sicuramente conoscono e tramandano di generazione in generazione: la Leggenda del Monte Rosa. Si tratta di una storia secondo cui in quelle montagne vivevano un re e sua figlia, il Re Laurino e la principessa Ladina, in un giardino di rose. Il principe Latemar si invaghì della principessa e la rapi: questo gettò il Re Laurino nella disperazione più totale, fu così che maledì le rose, poiché erano proprio esse ad aver incuriosito il Principe ladro. Le rose furono bandite, il Re ben presto dimenticò il tramonto. La morale della leggenda è che le guglie cambiano il colore per ricordare al Re quanto fossero belle le rose ed il tramonto stesso. La località oggetto della puntata di oggi è ricca di fascino e cultura. Appuntamento su Sky Uno per l'imperdibile puntata di stasera!

© Riproduzione Riservata.