BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL VOLO DELLA FENICE/ Su La7 il film con James Stewart e Richard Attenborough, alla regia Robert Aldrich (oggi, 13 gennaio 2017)

Il volo della fenice, il film in onda su La7 oggi, venerdì 13 gennaio 2017. Nel cast: James Stewart e Richard Attenborough, alla regia Robert Aldrich. Il dettaglio della trama. 

film prima serata film prima serata

IL VOLO DELLA FENICE, IL FILM IN ONDA SU LA7 OGGI, 13 GENNAIO 2017: IL CAST E LE CURIOSITA' - Il volo della fenice, il film in onda su La7 oggi, venerdì 13 gennaio 2017 alle ore 21.10, una pellicola davventura che è stata prodotta nel 1965 e basato sull'omonimo romanzo di Elleston Trevor. Per quanto riguarda la regia del film, dietro alla macchina da presa possiamo trovare Robert Aldrich, ottimo cineasta statunitense che ha dato vita ad alcune pellicole di grandissimo livello come, ad esempio, "Che fine ha fatto Baby Jane?", "Quella sporca dozzina" e "Quando muore una stella". Grandiosi anche gli attori che hanno preso parte a questa produzione, il protagonista ha il volto del grandissimo James Stewart, uno degli attori migliori dell'intera storia del cinema. Come non ricordare la sua partecipazione a pellicole straordinarie come "La finestra sul cortile" di Alfred Hitchcock, "La vita è una cosa meravigliosa" di Frank Capra e "Scandalo a Filadelfia" di George Cukor. Al suo fianco recita il britannico Richard Attenborough, indimenticabile protagonista di film molto significativi come, ad esempio, "La grande fuga", "...e poi, non ne rimase nessuno" e "Operazione Rosebud". Ricordiamo, infine, la presenza dell'ottimo Ernest Borgnine, grande caratterista classe 1917 che nel corso della sua lunga e significativa carriera ha recitato per alcuni dei migliori registi del suo tempo come, per esempio, Nicholas Ray, John Sturges, Richard Brooks, Vittorio De Sica, Sam Peckinpah, John Carpenter e Arthur Lubin. Ma vediamo nel dettaglio la trama del film. 

IL VOLO DELLA FENICE, IL FILM IN ONDA SU LA7 OGGI, 13 GENNAIO 2017: LA TRAMA - Frank Towns (James Stewart) è il pilota di un cargo bimotore che vola da Jaghbub a Bengasi, due città della Libia. Lew Moran (Richard Attenborough) è il suo navigatore, mentre i principali passeggeri sono il Capitano britannico Harris (Peter Finch), il Sergente Watson (Ronald Fraser), il Dottor Renaud (Christian Marquand), l'ingegnere aeronautico tedesco Heinrich Dorfmann (Hardy Krüger), il contabile Standish (Dan Duryea) e molti lavoratori dell'industria petrolifera tra cui spiccano lo psicolabile Trucker Cobb (Ernest Borgnine), il meschino scozzese Ratbags Crow (Ian Bannen), Carlos (Alex Montoya) e Gabriel (Gabriele Tinti). Un'improvvisa tempesta di sabbia danneggia i motori del velivolo, costringendo Towns ad un atterraggio di emergenza nel deserto. Mentre l'aereo sbanda nel tentativo di fermarsi, Gabriel viene ferito in modo grave ad una gamba. A due suoi colleghi va in modo sicuramente peggiore, dato che vengono uccisi dallo schianto. La radio di bordo è danneggiata in modo irreparabile, Towns comprende immediatamente che la strumentazione è inservibile e che non gli sarà possibile allertare i soccorsi. I sopravvissuti sperano che le autorità si rendano conto della loro scomparsa e che riescano a rintracciarli anche nel bel mezzo del deserto, Towns, però, sa perfettamente che questo non sarà possibile dato che la tempesta di sabbia li ha portati molto lontani rispetto alla rotta prefissata. Venire individuati in queste condizioni sarebbe davvero una grandissima coincidenza. Il capitano inizia subito ad organizzare un piano di sopravvivenza, a bordo del cargo è presente un'ingente quantità di cibo, in grado di nutrire i passeggeri anche per qualche mese. Purtroppo, però, la scorta d'acqua è molto inferiore, le risorse idriche saranno sufficienti a dissetare i superstiti per non più di quindici giorni, a patto che vengano razionate in modo molto oculato. Harris e Carlos decidono, allora, di raggiungere un'oasi che, secondo la mappa della zona, dovrebbe sorgere non troppo lontano da lì, con ogni probabilità si tratta dell'unica speranza di sopravvivenza per tutti i passeggeri del cargo. Purtroppo, però, la situazione è destinata a complicare in modo repentino, Cobb inizia a dare segni sempre più evidenti di squilibrio mentale, mettendo a rischio la sopravvivenza dei suoi compagni di sventura...

© Riproduzione Riservata.