BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cinema, Televisione e Media

Uomini e Donne Oggi / In onda il Trono Classico: Mattia Marciano fa la sua scelta! (13 novembre 2017)

Uomini e Donne, oggi 13 novembre 2017 va in onda il trono classico: Mattia Marciano sceglie Vittoria Deganello; Sabrina Ghio in bilico tra i due Nicolò

Mattia Marciano e Vittoria DeganelloMattia Marciano e Vittoria Deganello

La settimana di Uomini e Donne ha inizio con una puntata molto movimentata. Oggi ci sarà finalmente la scelta di Mattia Marciano. Subito dopo il recall della scorsa puntata, che vede il tronista e Vittoria Deganello al centro di sospetti e polemiche. Subito dopo Vittoria va a parlare con Mattia in camerino e gli confessa di essere davvero stanca di essere massacrata da accuse che la diffamano; per questo se ne vuole andare ma il tronista dichiara di non sentirsela ancora di sceglierla. Si torna in studio ma solo perchè Maria De Filippi annunci che, il giorno dopo, Mattia è andato in crisi e ha deciso di andare a trovare Vittoria alla quale ha detto di non essere pronto a perderla e quindi di volerla conoscere fuori. Ecco allora Vittoria fare il suo ingresso in studio, Mattia la abbraccia e arriva la scelta dei due; poi Mattia si scusa con le altre corteggiatrici prima di andare via.

PRIMO BACIO PER SABRINA GHIO

La puntata va avanti con Sabrina Ghio e le sue nuove esterne. Si parte con quella di Fabrizio che li vede ancora una volta complici ma, quando lei gli chiede se lui si vedrebbe insieme a lei fuori, Fabrizio dice di non esserne sicuro. Questo scatena una discussione tra i due in studio che vede coinvolti anche altri. Maria intanto mette in guardia gli altri corteggiatori dall'esterna che va ora in onda che è quella con Nicolò Fabbri a cui Sabrina da il suo primo bacio a Uomini e Donne. Tornati in studio, Nicolò Raniolo dice di dover metabolizzare mentre Sabrina si dice in colpa per questo bacio mentre l'altro Nicolò è turbato dal fatto che la tronista sminuisca questo gesto così importante.

© Riproduzione Riservata.