BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cinema, Televisione e Media

Allerta meteo/ Friulia Venezia Giulia, allerta arancione per i bacini dei fiumi (oggi, 11 dicembre 2017)

Allerta meteo, previsioni del tempo e maltempo: oggi, 11 dicembre 2017. Big Snow arriva ed è preoccupazione nel nord del paese. Problemi legati ai temporali in Liguria e zone limitrofe.

Meteo - La PresseMeteo - La Presse

Allerta meteo, situazione delicata in diverse zone della Penisola. La neve e le forti piogge stanno causando danni e disagi e nelle prossime ore la situazione potrebbe peggiorare in alcune località. Situazione da monitorare in Friuli Venezia Giulia: come sottolinea Meteo Web, la Protezione civile ha emesso un’allerta arancione per i bacini dei fiumi Tagliamento-Torre ed Isonzo. Preoccupano le abbondanti piogge cadute nelle ultime ventiquattro ore, con l’Osservatorio meteo dell’Arpa Friuli Venezia Giulia che prevede l’innalzamento dei corsi d’acqua. In particolare, desta preoccupazione la situazione del bacino dell’Isonzo e del Vipacco. Oltre l’innalzamento dei corsi d’acqua, previste situazioni di crisi nella rete idrografica minore e di dregnaggio urbano, locali fenomeni di instabilità dei pendii con interruzioni della viabilità e problematiche connesse al forte vento. Infine, mareggiate sulla zona costiera, con il rischio valanghe da non sottovalutare: il pericolo è in aumento al grado 4. (Agg. Massimo Balsamo)

RISCHIO 'FREEZING RAIN'

Le condizioni meteo restano ancora avverse per metà del nostro Paese, interessato ieri da un'ondata di maltempo accompagnata da neve anche a basse quote. Ora però, come riporta RaiNews, dopo il fenomeno Big Snow arriva il rischio "freezing rain", ovvero la pioggia ghiacciata. A segnalarlo è Viabilità Italia, la struttura del Viminale che si occupa di monitorare la situazione sulle strade. Nelle prossime ore, dunque, soprattutto nelle Regioni settentrionali non mancheranno precipitazioni a carattere piovoso con conseguente congelamento del suolo. la pioggia ghiacciata potrà avere conseguenze anche piuttosto importanti nella circolazione dei mezzi di trasporto. Il rientro dal Ponte dell'Immacolata, dunque, è stato tutt'altro che semplice a causa delle prime nevi intense e delle piogge sopraggiunte nelle passate ore. A partire da oggi la situazione non migliorerà ma anzi si attendono temporali e raffiche di vento su Lombardia, Veneto, Trentino, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Abruzzo e Molise. Burrasche attese anche in Sardegna, Campania, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia e Veneto. Permane l'allerta arancione su bacini liguri centrali, sull'Emilia centro-occidentale e in Lombardia sulle aree alpine e prealpine centro-orientali. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

AUMENTO RISCHIO NUBIFRAGI IN LIGURIA

Prosegue l'allerta maltempo anche per la giornata odierna, dove al Nordovest saranno registrate ancora residue nevicate fino a bassa quota. La neve abbondante, tuttavia, si avrà nelle prime ore del giorno sulle Alpi lombarde e venete ma a quote più alte con accumuli locali anche oltre un metro. Nel resto del Settentrione, invece, le nevicate si trasformeranno ben presto in pioggia anche consistente. Lo riportano gli esperti del portale IlMeteo.it che rivelano invece una situazione differente al Centro ed al Sud, dove al massimo si registrerà un po' di pioggia ma a prevalere sarà soprattutto il sole quasi ovunque. La situazione più compromessa, dunque, resta proprio nelle Regioni del Nord, tra Lombardia e Liguria, dove oltre al rischio gelicidio si registra un elevato rischio nubifragi che coinvolgerà in modo particolare la Liguria centrale e occidentale, Alpi e Prealpi di Lombardia, Triveneto e basso Piemonte. Qui, addirittura, potrebbero verificarsi casi di alluvioni-lampo. Al centro pioggia più probabile su Alta Toscana, Lazio meridionale, Abruzzo e Molise, mentre sarà più soleggiato altrove. Al Sud non mancheranno occasionali piovaschi su Salento e Sicilia orientale. L'allerta meteo impone poi una certa attenzione anche in riferimento ai forti venti ed al mare agitato previsto per l'intera giornata di oggi. In merito alle temperature, inoltre, i valori notturni oscilleranno tra i -3 ed i 10 gradi, mentre di giorni si attesteranno tra 1-15 gradi al Nord e fino a 16-18 gradi al Centro e Sud. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

MALTEMPO AL NORD: TEMPORALI ANCHE SU TOSCANA E LAZIO

La giornata di oggi, lunedì 11 dicembre 2017, sarà condizionata anche dai forti temporali che saranno protagonisti soprattutto sul versante tirrenico al centro-nord. La Liguria sarà vessata dai temporali con l'allerta meteo che ha portato per esempio a rinviare la gara di Serie A Genoa-Atalanta con ventiquattro ore di anticipo rispetto al fischio d'inizio che si sarebbe dovuto tenere stasera allo Stadio Luigi Ferraris. I temporali poi andranno a colpire anche bassa Toscana e il Lazio anche se in questa seconda circostanza il tutto accadrà solo ed esclusivamente durante la mattinata. Sulla Liguria invece i temporali perdureranno durante tutto l'arco della giornata. Le temperature minime della giornata andranno sotto lo zero in diverse città, -2° su Aosta, Torino e Bolzano. Le massime invece saranno registrate al sud dove vedremo addirittura 18° in provincia di Catania in Sicilia.

PREVISIONI METEO, ARRIVA BIG SNOW, ALLERTA AL NORD

E' arrivato big snow ed è allerta meteo sul nord del nostro paese. La situazione sta diventando veramente molto complicata con la neve che colpirà progressivamente tutto l'arco delle Alpi. Già dalle prime ore del mattino della giornata di oggi, lunedì 11 dicembre 2017, vedremo cadere neve soprattutto sul versante nord-ovest e cioè tra Valle d'Aosta, Piemonte e Lombardia. Nel pomeriggio la situazione si farà più contenuta, ma continuerà a nevicare in maniera importante nelle stesse zone anche con la possibilità di cumuli di neve anche piuttosto pericolosi. Una situazione che dovrebbe comunque diventare più tranquilla già mercoledì quando il sole tornerà a fare capolino un po' ovunque. Le temperature sono pronte a precipitare con il termometro che si porterà in alcune zone a quasi dieci gradi sotto allo zero. Non bisogna fare attenzione comunque solo alla neve, perché anche la pioggia sarà molto pericolosa in alcune zone.

© Riproduzione Riservata.