BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cinema, Televisione e Media

SACRIFICIO D'AMORE / Anticipazioni terza puntata 22 dicembre e diretta seconda: Corrado scoprirà la verità?

Sacrificio d'amore, anticipazioni terza puntata 22 dicembre e diretta seconda: Corradi, pur di contrastare Leopoldo, licenzierà Alessandro, ma qualcuno… 

Sacrificio d'amore, in prima Tv assoluta su Canale 5Sacrificio d'amore, in prima Tv assoluta su Canale 5

SACRIFICIO D'AMORE, FICTION: ANTICIPAZIONI TERZA PUNTATA

Le vicende di Silvia Corradi, Brando Prizzi e di tutti i protagonisti di Sacrificio d’amore torneranno su canale 5 il prossimo 22 dicembre, quando andrà in onda la terza puntata della stagione. Nel nuovo appuntamento, ritroveremo i due amanti ancora alle prese con l’incontenibile passione che li ha travolti, mentre Corrado Corradi, preoccupato per sua moglie, comincerà ad avere dei sospetti. Annibale Lucchesi, intanto, riceverà una proposta da parte di Nitti, che gli chiederà di scendere in campo e proporre la sua candidatura politica. L’anarchico, in un primo momento, rifiuterà la proposta, ma successivamente, su consiglio di Brando e di suo figlio Alessandro, deciderà di accettare. In questa vicenda, ancora una volta, si incastreranno le dinamiche dell’ospedale di Santa Corona, dove Leopoldo Corradi, a capo del consiglio di amministrazione, pur di scongiurare l’ascesa in politica di Lucchesi, farà di tutto per licenziare suo figlio Alessandro.  (Agg. di Fabiola Iuliano)  

SACRIFICIO D'AMORE, LA FICTION: DIRETTA SECONDA PUNTATA

Silvia discute animatamente con suo marito Corrado, che per obbedire a suo padre le chiede di non occuparsi più di Nora. L'uomo, che non prova alcun sentimento nei confronti della figlia di suo fratello, non è interessato alla sua sorte e vuole che anche sua moglie smetta di ficcanasare negli affari di Alberto. Disperata per la reazione della signorina Maffei, Maddalena è sempre più afflitta, ma Tommaso, determinato ad andare fino in fondo, le conferma la sua volontà di portarla all'altare nonostante la contrarietà di sua zia. In paese, intanto, scoppia la rivoltata e Silvia, che in quel momento si trova con Brando, si lascia travolgere dagli eventi. Nel bel mezzo del conflitto viene però fermata dall'arrivo delle forze dell'ordine, e neanche la presenza di Corrado, che si trova in quei luoghi quasi per caso, riesce a sottrarla al controllo delle guardie. L'uomo è sconvolto da ciò che sta succedendo a sua moglie, ma lei, che ancora non è pronta a dargli alcuna spiegazione, sceglie di rimandare ogni discussione. (Agg. di Fabiola Iuliano)

L'IRA DELLA SIGNORINA MAFFEI

Nelle ultime fasi della seconda puntata di sacrificio d'amore, Maddalena scopre da Tommaso che la Regina Elena ha intenzione di incontrarla a palazzo: la sua felicità è incontenibile, ma a regalarle un nuovo motivo per gioire è il suo fidanzato, che chiede ufficialmente la sua mano. A interrompere i due fidanzatini arriva però la signorina Maffei, che non ha intenzione di accattare, nella vita di suo nipote, la presenza di una donna di umili origini. Silvia, dopo aver discusso animatamente con Suor Agnese per la storia della piccola Nora, si confida con Brando, al quale rivela di sentire sempre più distante il mondo nel quale ha vissuto fino a quel momento. Sconvolta dalla proposta di Matrimonio che suo nipote ha fatto a Maddalena, la signorina Maffei  riceve un ulteriore duro colpo quando scopre che suoi nipote vuole portare Maddalena all'incontro con la regina. La governante, infatti, ama Tommaso come un figlio, ed è determinata a ottenere per lui il meglio. (Agg. di Fabiola Iuliano)

LA DECISIONE DI SUOR AGNESE

Suor Agnese convince l'infermiera Giuliana a portare via la figlia di Alberto per dare seguito al piano architettato qualche giorno prima con Leopoldo. La neonata, però, ha sul collo un piccolo segno di riconoscimento, che la rende diversa da tutti gli altri bambini. Tommaso, dopo aver aiutato la Regina Elena nel suo proposito di far partorire una contadina, riceve un invito per sé e per Maddalena, che avrà così l'onore di incontrare la nobildonna. Fra Silvia e Brando, intanto, la passione è inarrestabile e la donna, ormai innamorata del marmista, comincia a pensare di dire addio per sempre a suo marito per dare il via a un futuro con l'uomo della sua vita. Da quando c'è Brando nei suoi pensieri, infatti, Corrado ha un posto marginale, ma per il momento il primo pensiero della donna è per il piccolo Simone, che potrebbe soffrire in vista di un'eventuale separazione da suo padre. In ospedale, intanto, Silvia scopre che la piccola Nora è sparita, ma suor Agnese non ha intenzione di rivelarle la destinazione della neonata. Per evitare il peggio, la religiosa si rivolge a Leopoldo Corradi, che di conseguenza chiede a suo figlio per evitare il peggio. (Agg. di Fabiola Iuliano)

LA REGINA ELENA

Alberto si reca all'ospedale dove si trova ancora la bambina nata dalla sua relazione extraconiugale, ma viene raggiunto da sua moglie, che ha saputo da un'infermiera che si è recato nella nursery. L'uomo chiede a sua moglie i motivi per i quali non le è mai venuto in mente di adottare un bambino, soprattutto alla luce dei tanti neonati orfani, ma la donna, lontana dal desiderio di maternità, gli rivela di non sentire il bisogno di diventare madre. Giuliana, dopo aver accolto le richieste di suor Agnese, porta via la piccola dall'ospedale, mentre Maddalena, sempre più felice con Tommaso, decide di portarlo a pranzo dai suoi genitori. Il corteo della Regina Elena viene fermato da tre contadine, che chiedono aiuto per un'amica in procinto di partorire. La nobildonna si ferma quindi a dare una mano, ma a darle manforte arriva Tommaso, che dopo aver assistito diverse volte sua madre nell'attività di ostetrica, sa esattamente cosa fare. Silvia e Corrado, intanto, si incontrano in un posto segreto nel bosco, dove possono dare sfogo alla loro passione e progettare un futuro lontano dalla città. (Agg. di Fabiola Iuliano)

SIVIA CEDE ALLA PASSIONE

Il sacrificio d'amore di Silvia non convince Brando, che fa di tutto per incontrarla e avere da lei delle spiegazioni; la protagonista, però, non riesce a respingerlo come vorrebbe, e fra i due inevitabilmente scoppia ancora una volta la passione. Lo scultore, che sa di non poter più fare a meno di lei, le dice di amarla e, nonostante sia una donna sposata, stavolta non ha intenzione di rinunciare a ciò che prova. In ospedale, suor Agnese vuole portare la figlia di Alberto in un orfanotrofio per seguirla a distanza, dopo averle effettuato alla base del collo un piccolo segno di riconoscimento. Per compiere il suo proposito, però, chiede una mano a Giuliana, che sembra ben disposta ad aiutarla. A Casa Corradi, Alberto riceve il supporto di sua moglie, che ignara del suo tradimento e della nascita di sua figlia, è sempre più decisa a supportare il suo ingresso nella scena politica del paese. Per contribuire fino infondo, la donna ha inoltre un piano infallibile, che però porta entrambi a trasferirsi a Roma. (Agg. di Fabiola Iuliano)

L'INCONTRO FRA SILVIA E BRANDO

La signorina Maffei scopre che, contrariamente ai suoi piani, suo nipote Tommaso si è innamorato di Maddalena Prizzi, la giovane domestica che lavora alle sue dipendenze per la villa dei Corradi. L'arrivo in città di uno scultore di fama mondiale, porta Silvia e Corrado al laboratorio di Annibale Lucchesi, ma qui la protagonista si ritrova nuovamente faccia a faccia con Brando Prizzi, che proprio in quel posto lavora in qualità di scultore. I due amanti escono sconvolti da questo incontro, ma mentre Brando Prizzi riesce a far credere al suo datore di lavoro di essere indignato per la visione dell'uomo che l'ha licenziato dalla cava, Silvia riesce a malapena a celare il suo stato d'animo a suo marito. Le condizioni di salute di Elisa si aggravano e la donna muore. La novità rasserena Leopoldo, che può così scongiurare lo scandalo, ma la presenza della bambina è per lui ancora un grave problema. Per risolvere ogni cosa, chiede a Suor Agnese di prendere dei provvedimenti e la religiosa, per eseguire i suoi ordini, si introduce nottetempo nella camera dove riposa la bambina. Quali sono le sue intenzioni? (Agg. di Fabiola Iuliano)

CHE FINE FARÀ LA FIGLIA DI ALBERTO?

Corrado mette al corrente suo padre Leopoldo del Sacrificio d'amore che ha intenzione di compiere suo fratello Alberto pur di ottenere un lasciapassare per il mondo della politica. Il vecchio capofamiglia, che vuole evitare a suo figlio lo scandalo legato alla sua relazione extraconiugale, cerca in un primo momento di parlargli per fargli cambiare idea, ma di fronte alla sua cocciutaggine, non può fare altro che mandarlo via di casa. La candidatura di Corrado, quindi, è salva, ma il futuro candidato, che teme ripercussioni da parte del conte Volpi, padre della moglie di Alberto, cerca di convincere suo padre a cedere al ricatto di suo fratello. Elisa, dopo aver partorito, versa in condizioni critiche e rischia di morire da un momento all'altro; le sue condizioni di salute preoccupano Silvia, che addolorata dalla possibilità che la piccola possa restare orfana, crede che la famiglia Corradi dovrebbe fare qualcosa per evitarle una vita infelice. A casa Corradi, intanto Tommaso e Carlotta sono sempre più vicini e l'eventualità di un'unione fra i due mette di buon umore la signorina Maffei. (Agg. di Fabiola Iuliano)

ALBERTO RINUNCIA A SUA FIGLIA PER LA POLITICA

La seconda puntata di Sacrificio d'amore prende il via con l'arrivo, all'ospedale Santa Corona, di una contadina in procinto di partorire, ma ciò che appare sin da subito molto strano è che ad accompagnare la partoriente è Alberto Corradi. L'uomo, di fronte all'infelicità del suo rapporto coniugale, non può fare a meno di gioire in presenza della sua prima figlia, anche se la bambina è nata da una relazione extraconiugale con una donna del popolo. Brando Prizzi, intanto, riceve un messaggio da parte di Silvia Corradi: vuole dimenticare per sempre quello che è accaduto fra loro e gli chiede di starle alla larga. In vista della possibilità di candidarsi in politica, Alberto propone a suo fratello Corrado un patto: rinuncerà alla paternità della figlia che ama e allo scandalo che potrebbe conseguirne, solo se lui ritirerà la sua candidatura spianandogli la strada verso le elezioni. Corrado è disponibile ad accogliere la sua richiesta, ma teme per il parere di suo padre, che probabilmente non vedrebbe di buon occhio l'entrata di Alberto in politica. Messa al corrente del ricatto, Silvia Corradi non ha dubbi: le uniche vittime di questa vicenda sono elisa e la sua bambina. (Agg. di Fabiola Iuliano)

IL PUBBLICO SI DIVIDE

"Ragazzi, mi raccomando, stasera sacrificio d'amore su canale 5 non potete perderlo! Mi raccomando, vi aspettiamo!". È con queste parole che Francesca Valtorta, in un video condiviso sui social, ha dato appuntamento a tutti i suoi follower per la seconda puntata in onda questa sera. Nel corso dell'episodio, in particolare, ritroveremo Silvia Corradi decisa a mettere un freno alla passione che l'ha condotta fra le braccia di Brando Prizzi, ma l'affascinante scultore, ancora pieno di passione, faticherà a separarsi da lei. Questa storia, ancora ai capitoli iniziali, non sembra però convincere fino in fondo il pubblico di Canale 5, che di fronte all'amore fra Silvia e Brando si è diviso. "Bellissima non vedo l'ora", " Fiction stupenda!", scrivono infatti alcuni telespettatori sui social, mentre altri, delusi dalla trama, non hanno potuto fare a meno di condividere la loro insoddisfazione: "Ho seguito 2 minuti di Sacrificio d'amore è ho cambiato subito, è più palloso del Segreto", "Qui manca quel "quid" che seduce il telespettatore". Chi la spunterà? (Agg. di Fabiola Iuliano)

SACRIFICIO D'AMORE, ECCO DOVE SIAMO RIMASTI

Nella prima serata di Canale 5 di oggi, venerdì 15 dicembre 2017, andrà in onda un nuovo episodio di Sacrificio d'amore, in prima Tv assoluta. Sarà il secondo, ma prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: un giovane addetto alla cava di Carrara raggiunge l'ospedale del posto per portare in salvo un amico, rimasto vittima di un incidente importante. Qui conosce Silvia, un'infermiera a cui Brando confida i propri timori: qualcuno dei piani alti ha voluto ucciderlo per le sue idee sovversive e per la sua lotta a favore di maggiori diritti per i lavoratori. Corrado Corradi tuttavia, il marito della donna e rampollo della famiglia più potente di Carrara, afferma di non sapere nulla dell'incidente. Più tardi, il padre di Corrado gli annuncia di volerlo per le prossime elezioni, convinto che il primogenito Alberto non sia adatto. Nel frattempo, Tommaso si avvicina a Maddalena, una cameriera di casa Corradi a cui dà appuntamento alcuni giorni dopo per festeggiare il suo compleanno insieme. Mentre Corrado nutre dei dubbi per la sua entrata in politica, Brando scopre dell'invito di Tommaso e raggiunge casa Corradi perché lascino la sorella libera nel giorno della sua festa. Qui scopre la verità su Silvia, che di contro lo tratta con freddezza. Grazie al loro incontro, Brando cerca però di trovare un complice nella famiglia Corradi perché il marito migliori le condizioni di lavoro alla cava. Nei giorni seguenti Maddalena rimane sola a lungo con Tommaso e gli rivela di non aver mai imparato a leggere.

Brando sfrutta in seguito la sorella per capire se fra Corrado e Silvia ci siano dei problemi di coppia, mentre il padre dell'imprenditore scopre che i lavoratori hanno intenzione di protestare per contrattare il loro salario e decide di invitare alla villa proprio Brando. Dopo aver proposto un accordo e ricevuto un rifiuto, Corradi minaccia tuttavia di far arrestare chiunque protesterà. Brando subisce così il licenziamento, ma riesce a farsi assumere dallo scultore Lucchesi. In seguito ha modo di rivedere ancora una volta Silvia e questa volta la passione li spinge oltre ogni limite. Nonostante le iniziali promesse, la donna decide però di allontanare il cavatore e di riavvicinarsi al marito. Anche fra Tommaso e Maddalena scoppia l'amore, ma la signorina Maffei, la governante dei Corradi, inizia a sospettare qualcosa. Intanto, i Corradi ricevono la visita della cugina Carlotta, che dimostra di avere una forte attrazione per Tommaso. Brando invece cerca l'aiuto di Saverio per rivedere Silvia, chiedendo poi a Maddalena di consegnare una lettera alla donna. La reazione della donna tuttavia sarà di rabbia per la richiesta ricevuta e riferisce alla domestica che quanto chiesto dal fratello non è ammissibile. 

ANTICIPAZIONI DEL 15 DICEMBRE 2017, EPISODIO 2

Dopo aver cercato di entrare di nuovo in contatto con Silvia, Brando deciderà di non arrendersi ai costanti rifiuti della donna. Intanto, uno scultore molto importante arriva a Carrara e viene invitato da Corrado a fare visita al laboratorio di Lucchesi. Silvia si ritroverà quindi ad incontrare Brando contro il proprio volere, anche se cercherà di fare di tutto per dissuadere il marito. Nel frattempo, la singorina Maffei continua a trattare male Maddalena, soprattutto dopo aver scoperto che la giovane domestica si è fidanzata con Tommaso. La donna adora il nipote e non intende vederlo al fianco di una cameriera, motivo per cui non vede di buon occhio la loro vicinanza. Alberto invece scopre che dalla sua avventura con una contadina è nata una figlia, motivo che solleverà nuovi attriti fra il figlio e Corradi. Quest'ultimo gli intimerà di non riconoscere la bambina, ma Alberto ha l'occasione di farsi valere con il padre. Accetta infatti di abbandonare la figlia a patto che prenda il posto di Corrado nelle prossime elezioni come unico rappresentante di famiglia. 

© Riproduzione Riservata.