BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cinema, Televisione e Media

Una madre lo sa/ Su Rete 4 il film con Lindsay Hartley: le curiosità

A Mother's suspicion, il film in onda su Rete 4 oggi, sabato 20 maggio 2017. Nel cast: Lindsay Hartley e Dan Payne, alla regia Paul Shapiro. La trama del film nel dettaglio

Il film è in onda su Rete 4 in prima serataIl film è in onda su Rete 4 in prima serata

, è il film che andrà in onda su Rete 4 oggi, sabato 20 maggio 2017. Una pellicola di genere thriller che è stata affidata alla regia di Paul Shapiro nel 2016 ed è stata prodotta in Canada con la durata di 122 minuti circa. La sceneggiatura è stata estesa da Stephen Lyons ed il montaggio è stato realizzato da Jesse Lyon con le musiche della colonna sonora che sono state composte da Michael Neilson. La produzione della pellicola è stata gestita dalla Pender Street Pictures 4 mentre la distribuzione in Italia è stata a cura dell'azienda Reel One Entertainment. Tra gli appassionati di thriller la pellicola non ha riscosso troppo successo, risultando essere un buon passatempo ma niente più per chi cerca qualcosa di più complicato, realistico o misterioso. In sintesi, è consigliabile a un pubblico che ha voglia di godersi un film leggero ma intrigante, senza impegno. Per chi invece cerca un thriller serio, ricco di suspance, mistero e azione non è la scelta migliore.

Mother's suspicion è il film in onda su Rete 4 oggi, sabato 20 maggio 2017 alle ore 21.15. Una pellicola dal genere thriller dal titolo originale Dying to be loved, anche conosciuto come "Una madre lo sa" realizzata nel 2016 è diretta da Paul Shapiro. Il cast principale è composto da Lindsay Hartley (che interpreta Jill), Paolma Kwiatkowski (la figlia Emily), Dan Payne (il compagno Connor) e Jedidia Goodacre (il fidanzato Gary). Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

La giovane Emily Yates soffre da qualche tempo di depressione ed è costretta a ricevere cure e assistenza. Sua mamma Jill si preoccupa per il fatto che la sua nuova relazione con Connor, ormai diventata ufficialmente seria, possa in qualche modo turbare la figlia o crearle qualunque tipo di disagio. Si scopre poco dopo che Emily sta iniziando a frequentare un certo Gary, ragazzo che da subito le creerà parecchi problemi, facendola andare incontro a guai anche con la legge. Gary mostra subito il suo carattere violento, aggressivo e pericoloso e alla fine riesce a convincere la fidanzata a seguirlo e saltare giù da un ponte, facendo in modo che la polizia, durante le indagini, arrivi alla conclusione che si tratti di un doppio suicidio e nient'altro. Jill però non ci crede ed è convinta che la figlia sia ancora viva da qualche parte. I suoi dubbi si fondano sul fatto che la figlia fosse spaventata a morte dall'acqua, a causa dell'incidente che provocò la sua depressione, per questo motivo Gary deve averla per forza obbligata a saltare con lui. Da notare una scena in cui Jill e il suo compagno Connor vanno a mangiare a casa di Gary, assieme alla madre del fidanzato, ma si renderanno subito conto del fatto che il ragazzo parla male di Jill e inoltre suo fratello è un poliziotto, cosa ancora più sospetta dato che avendo problemi con la legge, riesce comunque a passarla liscia ogni volta. A questo punto le cose non sono come la faglia di Emily pensava fossero, non tutti infatti sono quel che appaiono. Il lavoro di investigazione svolto dalla madre è senza dubbio il punto fondamentale della pellicola, il modo in cui Jill persevera e riesce a scoprire la verità ormai abbandonata dagli altri, ovvero che il suicidio fosse una messa in scena. E' proprio la sua tenacia a rendere intrigante il film, il modo in cui non si arrende e scopre comunque una fitta rete di mistero nascosta molto bene.

© Riproduzione Riservata.