BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

REAZIONE A CATENA / Eliminati “I tre di denari”, irregolarità nel gioco? Parla Amadeus

Dopo 35 puntate e 400mila euro vinti sono stati eliminati "I tre di denari" a Reazione a Catena. I fans però accusano: "Sono stati penalizzati, a loro le parole più difficili".

Reazione a catena Reazione a catena

Non si arresta la polemica dei fan di "Tre denari" il trio di concorrenti che ieri, dopo 35 vittorie consecutive, è stato battuto dalle Caffeine nel nuovo appuntamento con Reazione a Catena. In molti hanno trovato che il fatto che le Caffeine avessero utilizzato un sinonimo ('due pezzi') della parola da indovinare ('bikini') fosse un'irregolarità, volta a svantaggiare il trio in carica. Dopo le tante critiche di queste ore, il conduttore Amadeus ha deciso di chiarire la situazione: "Come sapete il gioco Reazione a Catena ha delle regole stabilite da un regolamento che sta agli autori ed al notaio far rispettare, e mi comunicano quanto segue: per quanto riguarda i sinonimi, il regolamento prevede che un concorrente non possa usare nel formulare la domanda dell' Intesa Vincente, una parola che sia sinonimo della soluzione. "Due pezzi" è sinonimo di " Bikini" ma è composta da due parole che sono state dette da due concorrenti diversi. Ai sensi del regolamento né "due" né " pezzi" sono direttamente sinonimi di bikini e quindi nessun concorrente ha usato un sinonimo" ha spiegato.

Una puntata davvero ricca di emozioni quella di Reazione a Catena andata in onda ieri 19 giugno 2017. Purtroppo sono stati eliminati i “Tre di denari“, i 35 volte vincitori (21 tra agosto e settembre 2016 e 14 in questo mese di giugno), hanno dovuto lasciare il programma di Amadeus scalzati da tre nuove campionesse. Dopo 400 mila euro di montepremi accumulato, Marco, Francesco e Michael abbandonano la loro postazione da campioni per tornare alla vita di sempre. Al loro posto Le Caffeine, Noemi, Chiara ed Anna Chiara: si tratta di tre ragazze di Modena che, approfittando delle imprecisioni dei ben noti avversari, sono riuscite con piglio deciso a scalzarli dalle loro postazioni diventate ormai quasi intoccabili.  

I fans di Reazione a catena hanno dovuto dire addio ieri a “I tre di denari”, il trio che era rimasto in gara per ben 35 puntata vincendo più di 400mila euro nel quiz show di Amadeus. I tre erano ormai amatissimi dal pubblico ma sono stati sconfitti dal trio modenese “Le caffeine”. Una sconfitta immeritata secondo il pubblico di Rai Uno, che sui social ha espresso tutto il suo affetto e la sua ammirazione per la squadra composta da Francesco Nonnis, Marco Burato e Michael Di Liberto, che detiene il record di 26 parole indovinate nel gioco “Intesa vincente”. Tantissimi i messaggi per loro su Twitter: “#reazioneacatena Io sti 3 ragazzi non li posso lasciare, ho le lacrime agli occhi, ormai mi sono abituata a vederli ogni sera”, “Prima la sconfitta di Gabbani all’Eurovision, ora I tre denari a Reazione a catena…mai na gioia”, “I tre denari sono stati eliminati e la situazione è questa, speravo de morì prima!”.

In particolare è stato Marco ad aver conquistato il pubblico femminile: “Marco se n'è andato e non ritorna più, la tv delle 18.50 senza lui, è un cuore di metallo senza l'anima. #reazioneacatena”, “Ciao Marco, insegna agli uomini del mondo a essere belli e intelligenti come te. #reazioneacatena #tredidenari”, “Marco ho un messaggio per te. #reazioneacatena. Sei un gran fico”. Giochi di parole e di gif a parte, sui social gli utenti si sono lamentati soprattutto della diversa difficoltà delle parole assegnate alle due squadre, che avrebbe nettamente favorito “Le caffeine” penalizzando “I tre di denari: “La differenza abissale tra la difficoltà delle parole dei tre di denari e la facilità di quelle delle caffeine, dai. #reazioneacatena”, “Parole dei Tre di Denari - Fenomenologia - alienazione - meditabondo. Parole delle avversarie - nero - bianco - sole #reazioneacatena”. Clicca qui per leggere tutti i commenti.

© Riproduzione Riservata.