BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ANDREA PACE/ Junior MasterChef: il doloroso messaggio d'addio dello chef Lorenzo Cogo

Andrea Pace, morto l'ex concorrente di Junior Masterchef. Il ricordo di Fabio Petrella, che l'aveva affiancato nell'esperienza televisiva. Non è ancora nota la motivazione del decesso

Andrea Pace, cordoglio per la scomparsa dell'ex concorrente di Junior Masterchef Andrea Pace, cordoglio per la scomparsa dell'ex concorrente di Junior Masterchef

Anche Lorenzo Cogo, giovane chef stellato che aveva partecipato come ospite in una delle puntata di Junior Masterchef, è profondamente addolorato dalla morte del giovane Andrea Pace, stroncato dalla leucemia. Il giovane cuoco, che il pubblico ha imparato a conoscere nel corso della prima edizione del talent della cucina dedicato ai più piccoli, ha lasciato un vuoto enorme nella famiglia ma anche in tante persone che si erano appassionate alla sua avventura. Cogo, poche ore fa, ha espresso con questa parole il suo dolore per la perdita di Andrea: "Il mio pensiero oggi va a te piccolo talento.. la tua scomparsa lascia un grande vuoto nel futuro della nostra professione. Rimarrai sempre nel mio team. Le mie più sentite condoglianze alla famiglia". (Agg. Anna Montesano)

LA PASSIONE PER ROGER FEDERER

Una morta che ha scosso tutti quella del giovanissimo Andrea Pace, concorrente nel 2014 di Junior Masterchef, gara nella quale arrivò alla finale. È stata la leucemia, che aveva ormai da anni, ad aver stroncato la sua giovane vita. Amava il tennis Andrea e tifava per Roger Federer così come aveva dichiarato nel corso dell'intervista a Il Messaggero. "Sicuramente per Roger preparerei un piatto di pasta in modo che abbia più possibilità di essere leggero ne giocare - aveva dichiarato il giovane cuoco nel corso dell'intervista - non condita con proteine ma magari pomodori o comunque vegetali. Per Nadal invece farei un piatto più calorico che però mi ispirerebbe a lui che è un cestino di croccante alle nocciole con mousse al cioccolato e salsa ai mirtilli, piatto grazie al quale ho vinto una gara di pasticceria a Mastechef" ha ricordato. (Agg. Anna Montesano)

LA LOTTA DELLA FAMIGLIA CONTINUA

Che fosse stato un brutto male ad aver portato via il 17enne Andrea Pace, divenuto celebre grazie alla sua partecipazione alla prima edizione di Junior MasterChef, lo si era compreso subito. E' bastato leggere le parole della sorella per comprendere come, in qualche modo, la famiglia fosse forse pronta (anche se pronti non lo si è mai) a salutare per sempre il loro piccolo guerriero. "Ci ha radunato il 7 agosto per i suoi 17 anni, una serata allegra prima di addormentarsi per sempre pochi giorni dopo": a parlare è la madre che oggi ha rotto il silenzio raccontando il calvario vissuto sin da quando Andy, come veniva chiamato da familiari ed amici, aveva appena 14 mesi. I viaggi a Roma, poi a Pavia e nuovamente a Roma, la lotta continua, poi 10 anni di sorrisi prima di riprendere a lottare, in quella che, il piccolo Andrea non lo sapeva ancora, ma sarebbe stata la sua ultima battaglia. Ora, alla famiglia Pace non resta che condividere le successive battaglie senza Andrea ma al fianco delle associazioni che da sempre si battono per trovare una cura contro la leucemia. Tra queste RomAil, la sezione romana della nota Associazione italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma, alla quale Andrea è sempre stato vicino. I suoi familiari hanno così deciso di continuare ad affiancarli anche nelle prossime iniziative in programma. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

IL TENERO RICORDO DELLA SORELLA NEL GIORNO DELLA MORTE

E' immensa e forse sotto certi aspetti inaspettata l'ondata di affetto che in queste ultime ore sta travolgendo la famiglia Pace, dopo il grave lutto in seguito alla morte del piccolo Andrea, talento di Junior MasterChef e terzo classificato nella prima edizione. La dedica che ha fatto commuovere è giunta dalla sorella Ludovica che ha detto addio al suo fratello minore con un toccante stato Facebook. A precedere il suo ultimo ricordo una tenera foto che li ritraeva insieme, ancora piccolissimi, quando forse la malattia che lo ha portato via non aveva fatto capolino nella vita fragile del giovane guerriero. Con un semplice cuore, Ludovica, aveva descritto lo scatto in cui era abbracciata ad Andrea ed a seguire, una serie di commenti di affetto avevano fatto seguito alla silenziosa didascalia. Solo qualche giorno dopo si sarebbe compreso quanto accaduto lo scorso 12 agosto, quando a distanza di soli cinque giorni dal compimento del 17esimo compleanno, Andrea Pace volava in cielo. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

L'ADDIO DI BRUNO BARBIERI

In attesa di vederlo nuovamente sul piccolo schermo nei panni di severo giudice di MasterChef, il noto chef stellato Bruno Barbieri in queste ultime ore ha voluto ricordare uno dei suoi piccoli concorrenti nella prima edizione di Junior MasterChef. Andrea Pace con la sua prematura scomparsa ha lasciato un enorme vuoto anche in Bruno, tanto da avergli voluto dedicare un suo breve la sentito pensiero attraverso la pagina ufficiale Facebook. "Andrea, ora farai lo chef lassù insieme agli angeli in paradiso. Un abbraccio forte. Bruno", ha scritto il noto giudice allegando al suo messaggio due foto del ragazzino quando era un concorrente del noto show televisivo targato Sky. Nei commenti però, sono stati numerosi gli utenti che anziché accodarsi al saluto di Barbieri hanno continuato a criticare la scelta di Cielo di trasmettere le repliche della prima edizione del talent culinario: "La redazione di Cielo potrebbe anche magari evitare di mandare in onda le repliche delle puntate di MasterChef Junior dove c'è il povero Andrea, secondo me...", ha scritto un utente. Eppure c'è anche chi non la penserebbe così, come un'altra fan di Barbieri che ha replicato alla precedente critica sostenendo il contrario: "Perché interrompere un programma in cui Andrea e stato felice??? Ricordarlo così fa bene alla sua famiglia.. un abbraccio Andrea ora sei un angelo bellissimo". (Aggiornamento di Emanuela Longo)

IL SUO ULTIMO COMPLEANNO

Solo pochi giorni fa, lo scorso 7 agosto, Andrea Pace, finalista nella prima edizione di Junior MasterChef, aveva voluto fortemente che la sua famiglia trascorresse insieme a lui il suo 17esimo compleanno. Quello sarebbe stato anche l'ultimo prima che la leucemia che non lo aveva mai abbandonato nel corso di tutta la sua giovane esistenza, lo portasse via per sempre, lo scorso 12 agosto. Un peggioramento che era sopraggiunto lo scorso febbraio, come racconta FanPage.it, quando come un fulmine a ciel sereno la sua famiglia si era ritrovata nuovamente a combattere contro un mostro più grande di loro. Ai microfoni di Rep Roma, sono stati i genitori e la sorella a raccontarci gli ultimi momenti di vita di Andrea Pace, anche i più difficili, viste le sue condizioni. "Ci siamo ritrovati di nuovo in un film dell’orrore. Si chiedeva sempre “Perché proprio a me?” Gli dicevamo di essere forte, che ce l’avrebbe fatta, anche quando i medici ci hanno detto che non sarebbe sopravvissuto": sono parole strazianti quelle dei familiari che oggi piangono la perdita del loro Andrea, il quale non ha mai saputo, per bocca dei suoi genitori, di essere ormai giunto alla fine della sua corsa. Lui, che non ha mai smesso fino alla fine di lottare e che continuerà ad essere ricordato come un guerriero dall'animo buono e la passione per la cucina. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

IL SOGNO DI APRIRE UN RISTORANTE

Andrea Pace aveva un ultimo sogno ed era legato ancora alla cucina: come rivela la sorella e la famiglia del giovanissimo 17enne stroncato dalla leucemia, «voleva aprire un ristorante tutto tuo, ma purtroppo la morte lo ha portato via prima ancora che riuscisse a realizzare un obiettivo al quale puntava in maniera totale». Il piccolo classificato terzo a MasterChef stava crescendo ma non aveva per nulla dimenticato/eliminato il suo sogno di divenire un chef, alla “faccia” del papà che non ha talento in cucina e degli amici che a scuola lo sostenevano per le sue passioni. Andrea Pace il ristorante lo voleva davvero, ma quel male terribile lo ha privato del suo ultimo sogno: non resta che una preghiera per lui e per la sua famiglia in questo momento di estremo dolore. (agg. di Niccolò Magnani)

LA MISTERY BOX VINTA

Una edizione scoppiettante e non solo perché era la prima: il terzo posto finale a Junior MasterChef per Andrea Pace non solo lo aveva fatto scoprire alla tv e agli appassionati di cucina, ma aveva anche mostrato la buonissimo qualità ai fornelli di tanti giovanissimi e possibili futuri Chef. Lui, romano e appassionato di tennis, era partito in sordina ma aveva saputo conquistarsi la fiducia e la stima culinaria dei tre giudici, Lidia Bastianich, Alessandro Borghese e Bruno Barbieri. Tanto da arrivare nella penultima puntata in semifinale a vincere la Mistery Box con un piatto delizioso che aveva ricevuto il plauso dei tre giudici: un giovane di talento, una gioia vederlo in cucina e un terzo posto finale che lo aveva fatto scoppiare di felicità. Era il 2014, di tempo ne è passato ma quei piatti ancora in tanti tra gli appassionati di Junior MasterChef vengono ricordati: da ieri, assieme al loro piccolo chef, scomparso davvero troppo prematuramente. (agg. di Niccolò Magnani)

LA SFIDA A PAPÀ PIERLUIGI

Faceva ridere e teneva allegria: chi ha conosciuto Andrea Pace sapeva che questo modo di presentarsi al pubblico era esattamente quello che aveva nella vita di tutti i giorni. 17 anni, una vita segnata dalla malattia che pure non aveva spento, anzi, le sue passioni più grandi. Il tennis, l’equitazione e appunto la cucina: al talent di Sky Uno, Junior MasterChef, si era presentato così: «sono allegro, simpatico e chiacchierone». E proprio così era, come confermano i giudici del talent culinario per i più giovani, i suoi amici di scuola e ovviamente la sua famiglia. A proposito, giusto per un esempio, ecco come il buon Andrea si era presentato nella prima puntata della prima edizione di Junior MasterChef con una diretta “sfida” al suo dolce papà Pierluigi: «mio padre non commenta la mia passione per la cucina perché lui non sa fare neanche un uovo sodo». (agg. di Niccolò Magnani)

STRONCATO DALLA LEUCEMIA?

Come ha raccontato la versione romana di Repubblica, il giovane Andrea Pace - morto a 17 anni di un male incurabile - la malattia che avrebbe colpito il talento culinario classificato terzo alla prima edizione di Junior MasterChef sarebbe la leucemia. «Un guerriero fin da bambino,quando a 14 mesi ha cominciato a combattere con la leucemia. Un male troppo grande per “Andy”», spiega mamma Grazia al quotidiano romano. I genitori, come riporta il portale Superstarz, avrebbero spiegato che «A 14 mesi Andrea ha cominciato una lunga battaglia contro la leucemia. Prima a Roma, poi a Pavia, poi nuovamente a Roma. Finalmente nel 2006 torna a scuola, comincia a giocare a tennis, a sciare, coltiva la passione per la cucina: come se dovesse recuperare gli anni persi». Il male incurabile purtroppo è cresciuto e dunque pare essere questo il motivo della morte ad una così giovane età, anche se finora di conferme ufficiali non ne abbiamo e appena le avremo provvederemo ad aggiornarvi. (agg. di Niccolò Magnani)

IL RICORDO DELL’AMICO ED EX-CONCORRENTE FABIO

Non sono ancora note le cause che hanno portato alla morte del giovanissimo Andrea Pace, concorrente della prima edizione del talent show culinario “Junior Masterchef”, versione per i più piccini della gara culinaria che ha rappresentato uno dei programmi televisivi di maggior successo dell’ultimo lustro in Italia. A soli 17 anni, la morte di Andrea è stata comunicata da diversi ex concorrenti di quell’edizione del programma, che hanno rimarcato la vicinanza all’amico e il rapporto proseguito anche dopo la fine della trasmissione. La morte di Andrea è stata scioccante per tutti coloro che lo conoscevano, un ragazzo pieno di vita che si è dedicato soprattutto alla sua grande passione, la cucina, trasmessa dalla madre e dalla nonna ed esercitata nel ristorante del padre. Oltre alla cucina, Andrea amava molto lo sport e si dilettava nell’equitazione oltre ad essere un promettente tennista. Si moltiplicano nel frattempo le testimonianze di cordoglio. APPROFONDISCI IL CASO DELLA MORTE DI ANDREA PACE

IL CORDOGLIO PER LA MORTE DI ANDREA

Oltre a quella della vincitrice della prima edizione di “Junior Masterchef” alla quale aveva partecipato anche Andrea Pace nel 1994, ovvero Emanuela Tabasso, è arrivata anche quella sentita e commossa di Fabio Petrella, che aveva chiuso il talent show al quarto posto e che con un post su Facebook ha confermato di essere stato molto vicino ad Andrea anche dopo l’esperienza sul piccolo schermo. Questo il messaggio di Fabio per ricordare Andrea: “Ci siamo conosciuti sul set di MasterChef: siamo entrati insieme. Abbiamo vinto insieme. Abbiamo perso insieme E siamo usciti insieme. Siamo rimasti in contatto e ci siamo pure rivisti. In tutto questo voglio dire che sei stato un amico stupendo, d’oro e sempre allegro, non ti ricordo un giorno senza sorriso. Ciao amico mio”. Nei prossimi giorni si valuterà se la famiglia deciderà di rendere noti i motivi che hanno portato alla scomparsa del promettente giovane cuoco, o se essi resteranno riservati, col ragazzo peraltro che era ancora minorenne.

© Riproduzione Riservata.