BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cinema, Televisione e Media

Justine Mattera/ Ricattata in chat da un finto Franco Trentalance: "Voleva rovinarmi!" (Pomeriggio 5)

Justine Mattera a Pomeriggio 5: la showgirl ricattata in chat da un uomo che si fingeva il pornostar Trentalance. Le ultime notizie sulla truffa di cui è stata vittima l'ex di Paolo Limiti

Justine Mattera a Pomeriggio 5Justine Mattera a Pomeriggio 5

È stato condannato a 1 anno e 8 mesi l'uomo che si è finto Franco Trentalance e ha rcattato sul web Justine Mattera. La showgirl racconta nei dettagli cosa è accaduto a Pomeriggio 5, dove al suo fianco trova proprio Trentalance (quello vero) e Irene Lao che ha vissuto la stessa cosa. "Io conoscendo Franco da tanti anni rispondevo, poi ha iniziato a dire cose strane e fare richieste strane. Poi quando hanno iniziato ad essere più spinte ho iniziato a sospettare che non fosse il vero Franco trentalance. Io allora ho chiamato Franco e gli ho chiesto perchè mi scrivesse certe cose e lui mi ha detto di non saperne nulla - racconta la Mattera che poi aggiunge - così ho scritto al fake dicendogli di sapere che non fosse il vero Trentalance e lui mi ha messo un conto alla rovescia e mi ha detto 'alla fine di questo io ti rovino. Ho dei tuoi filmati che possono roivinare la tua reputazione. Io voglio un filmato mentre fai l'amore con tuo marito altrimenti ti rovino. - e conclude - Io ero già in macchina verso la polizia postale!". (Anna Montesano)

UNA BRUTTA DISAVVENTURA

Justine Mattera torna protagonista di una nuova puntata di Pomeriggio 5. La showgirl era stata già ospite di Barbara d'Urso per ricordare l'ex marito Paolo Limiti, oggi invece potrebbe tornare in studio per raccontare la truffa di cui è stata vittima. Un 27enne di Messina si è spacciato per il pornostar Franco Trentalance e per il ciclista veneto Filippo Pozzato, così da chattare con l'attrice di origine statunitense e per allacciare i contatti con la scrittrice di romanzi erotici Irene Cao. Il messinese è stato condannato per questo ad un anno e otto mesi di carcere. Lo ha deciso il giudice dell'ottava sezione penale di Milano, Luisa Balzarotti. Con questa sentenza è stata superata la richiesta di pena di un anno che aveva avanzato la procura nel processo che vedeva il giovane accusato di sostituzione di persona e violenza privata. Il giudice ha anche deciso che Justine Mattera, assistita dagli avvocati Anton Emilio Krogh e Gabriele Maria Vitiello, dovrà ricevere una provvisionale di diecimila euro. Il risarcimento complessivo verrà stabilito in sede civile. Circa 18mila euro invece per la scrittrice, per il ciclista e per il pornodivo, anche loro parti civili.

DALLA TRUFFA ALLE GARE DI TRIATHLON

Sono inquietanti i particolari che emergono in merito alla vicenda che vede suo malgrado protagonista Justine Mattera. L'imputato avrebbe minaccio di «rendere pubblici i contenuti delle conversazioni» con la showgirl per costringerla «a proseguire le comunicazioni». Altri aspetti di questo caso potrebbero essere rivelati da Justine Mattera, se parteciperà alla nuova puntata di Pomeriggio 5. Una vicenda che comunque si sta mettendo alle spalle, visto che sarà tra i protagonisti della due giorni di gare di triathlon a Peschiera del Garda. Gareggerà con una Kuota Kougar, con colorazione personalizzata. Una passione che evidentemente deve averle trasmesso il marito Fabrizio Cassata, che è un grandfondista, e i figli Vincent e Vivienne Rose, che praticano ciclismo nella storica società milanese Biringhello. Una vita piena di impegni, ma in ogni caso Justine Mattera ha trovato il tempo per prepararsi durante le vacanze estive, non saltando mai gli allenamenti.

© Riproduzione Riservata.