BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SEDOTTA E ABBANDONATA/ Su Rai 3 il film con Stefania Sandrelli: curiosità sulla produzione (17 settembre)

Sedotta e abbandonata, il film in onda su Rai 3 oggi, domenica 17 settembre 2017. Nel cast: Stefania Sandrelli e Saro Urzì, alla regia Pietro Germi. La trama del film nel dettaglio.

il film commedia nel primo pomeriggio di Rai 3 il film commedia nel primo pomeriggio di Rai 3

CURIOSITA' SULLA PRODUZIONE DELLA PELLICOLA

Una pellicola di genere commedia che è stata diretta da Pietro Germi che si è occupato anche del soggetto con Luciano Vincenzoni e della sceneggiatura con Agerone Incroci e Furio Scarpelli. La produzione del film è stata curata da Franco Cristaldi e Luigi Giacosi mentre le case di produzione sono Lux-Ultra-Vides (Roma) e Compagnie Cinematographique de France (Parigi), la distribuzione della pellicola in Italia è stata affidata all'azienda Paramount (1964) e la direzione della fotografia a Aiace Parolin mentre il montaggio è stato realizzato da Roberto Cinquini con le musiche della colonna sonora che sono state composte da Carlo Rustichelli e con la scenografia ideata da Carlo Egidi. I costumi di scena sono stati confezionati da Angela Sammaciccia ed il trucco dei personaggi è stato curato da Raffaele Cristini. La pellicola è stata prodotta in Italia e in Francia nel 1964 ed è stata girata in bianco e nero con una durata pari a 122 minuti. Il film Sedotta e abbandonata fa parte di una trilogia cult del cinema italiano. Il primo capitolo è infatti la pellicola Divorzio all'italiana diretta dallo stesso Pietro Germi nel 196 e vedrà la sua conclusione con il successivo Signore & signori, uscito nelle sale 5 anni più tardi. Il successo già riscosso con il precedente film verrà confermato con questo nuovo lavoro del regista, che riuscirà non solo ad attirare il parere positivo di critica e pubblico, ma anche ad introdurre nella nostra lingua il neologismo "sedotta e abbandonata". L'opera cinematografica ha infatti il merito di aver coniato una metafora linguistica per il tradimento, anche se il termine all'epoca non era nuovo per la stampa e giornalisti. (Fonte Wikipedia)

NEL CAST STEFANIA SANDRELLI E SARO URZI'

Sedotta e abbandonata, il film in onda su Rai 3 oggi, domenica 17 settembre 2017 alle ore 14.30. Una pellicola di genere commedia che è stata diretta da Pietro Germi nel 1964 e annovera nel suo cast alcuni nomi importanti del cinema italiano. Nel ruolo di protagonisti ritroviamo infatti la celebre Stefania Sandrelli, al fianco dei due brillanti Saro Urzì e Aldo Puglisi. Il cast si completa con altri artisti di primo piano per il grande schermo del nostro Paese, da Lando Buzzanca fino a Oreste Palella, senza dimenticare Lola Braccini, Umberto Spadaro e Leopoldo Trieste per citarne alcuni. La fotografia della commedia è stata curata inoltre da Aiace Parolin, mentre le musiche sono del compositore Carlo Rustichelli. Ma scopriamo insieme la trama del film nel dettaglio.

SEDOTTA E ABBANDONATA, LA TRAMA DEL FILM

Il film trasporta il telespettatore fino in Sicilia, a Sciacca, dove la famiglia Ascalone sta per vivere uno scandalo indiretto. Il giovane studente Peppino seduce infatti la sorella della donna che sta per sposare, Agnese, che da tempo coltiva un forte sentimento per il futuro marito di Matilde. I due manterranno segreta la loro avventura amorosa, ma nei giorni successivi Agnese adotterà dei comportamenti tali da far insospettire il resto della famiglia. Il suo ben noto carattere placido si trasforma infatti in irrequietezza, tanto che la giovane inizia ad essere incline a diversi scoppi d'ira. I genitori intuiscono che l'evento possa essere collegato ad una gravidanza, che viene confermata in seguito dalle analisi mediche.

Il patriarca degli Ascalone non digerirà la notizia, dato che i suoi valori da uomo del Sud gli impediscono di non considerare che l'onore della famiglia sia stato infangato. Spingerà così Peppino ed i genitori ad unire al più presto i due giovani in matrimonio, per 'riparare' al torto subito. Matilde verrà mantenuta all'oscuro di quanto sta accadendo e per riuscire a non sollevare sospetti in conoscenti e paesani, Vincenzo deciderà di far ricadere la responsabilità delle nozze annullate alla stessa figlia. Per tutti figurerà infatti che è stata Matilde a respingere Peppino ad un passo dall'altare.

Nonostante gli sforzi del padre di famiglia, Peppino non sarà così felice di sposare Agnese, dato che ha ceduto troppo facilmente alle sue lusinghe e quindi non può essere considerata una donna affidabile. Il giovane fuggirà in seguito dal paese e troverà rifugio presso uno zio sacerdote, ma Vincenzo riuscirà a scovarlo. L'ira dell'uomo si trasformerà presto in un desiderio di vendetta ed omicidio.

© Riproduzione Riservata.