BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cinema, Televisione e Media

Chi è Alessandro Politi, la nuova Iena/ Una carriera tra giornalismo, format web e passione per il lifestyle

Alessandro Politi si appresta a fare il suo esordio come inviato de Le Iene con un reportage sull'abuso di anabolizzanti: ecco chi è il giornalista che si definisce anche "style influencer"

La Iena Antonio Politi, in uno scatto (Facebook)La Iena Antonio Politi, in uno scatto (Facebook)

Alessandro Politi è pronto a fare il suo debutto nel cast de Le Iene e, nella puntata in onda questa sera dello show di Italia 1, il giornalista e web content creator che sui suoi profili social si definisce anche “style influencer” esordirà con un servizio dedicato all’abuso di steroidi anabolizzanti nel mondo dello sport e che, come si evince anche dal breve teaser diffuso nelle ultime ore, muove un giro di affari impressionanti. Infatti, nella giornata di oggi, sulla pagina Facebook de Le Iene è stato pubblicato un video che anticipa quali saranno i contenuti e le interviste del reportage di Politi e intitolato “Spacciatori di muscoli”: nella clip, vengono anche mostrate quali sono le patologie che possono subentrare in chi fa un uso scriteriato di queste sostanze e, in uno dei passaggi, si vede lo stesso Politi parlarne con un primario dell’ospedale di Treviglio.

LA GAVETTA E L'APPRODO IN TELEVISIONE

Ma chi è Alessandro Politi, ancora poco conosciuto dal pubblico del piccolo schermo ma forte già di un cospicuo seguito social soprattutto su Instagram? Originario di Inveruno, nell’hinterland milanese e laureatosi in Giurisprudenza nel 2014 presso la LIUC - Libera Università Carlo Cattaneo, Politi ha cominciato la sua carriera lavorando come giornalista freelance per alcune testate lombarde, prima di diventare per alcuni mesi direttore de Il Giornale del Nord e poi fare il suo esordio in video sulla piattaforma di Sky on la rubrica a puntate “La classe non è acqua”: il primo approccio con Le Iene risale al 2015 come inviato e co-autore di OpenSpace, condotto da Nadia Toffa. In seguito, ha lavorato anche come giornalista freelance per Il Fatto Quotidiano dove ha tenuto fino allo scorso maggio anche un blog e, contemporaneamente, è stato anche autore e redattore per Le Iene prima di compiere l’ultimo salto e apparire in video. E la descrizione che Politi fa di se stesso è già tutta un programma e lascia intendere quale sarà la sua “linea”: “La mia passione è la ricerca giornalistica investigativa, fatta di microcamere nascoste e scoop” scrive, aggiungendo anche che nonostante la sua indole di reporter serioso, si diverte anche a “scrivere format per la tv e il web che ho interpretato con piacere”.

IL COLPO DI FULMINE A "OK IL PREZZO E' GIUSTO"

Ma come nasce la passione di Alessandro Politi per il reportage e per l’ideazione di serie web che hanno riscosso un discreto successo sui canali di Facebook? In una vecchia intervista concessa prima di cominciare la sua collaborazione come co-autore per OpenSpace con Nadia Toffa, il diretto interessato ha ricordato che galeotta fu la sua partecipazione, quando aveva solo 8 anni, a “Ok il prezzo è giusto” di Iva Zanicchi, dove tra l’altro vinse anche il montepremi in palio. A parte questa rivelazione tra il serio e il faceto, è stata comunque la sua gavetta giornalistica a portarlo alla ribalta de Le Iene: “La mia esperienza di vita all’estero, durante la quale ho frequentato gli ambienti della moda mi hanno portato a scrivere in un blog di lifestyle in cui raccontavo ironicamente quali sono gli errori di stile commessi di frequente nelle situazioni quotidiane” ha detto Politi. E all’epoca disse anche, a proposito della Toffa, che “lavorare gomito a gomito coi personaggi che hai ammirato in televisione è una emozione fortissima”.

© Riproduzione Riservata.