BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cinema, Televisione e Media

Luca Argentero/ Rubata l’identità su WhatsApp, lancia l’allarme: "bloccatelo, è pericoloso!"

Luca Argentero, rubata l’identità su WhatsApp, lancia l’allarme: "bloccatelo, è pericoloso!". Episodio spiacevole accaduto al noto attore torinese nelle scorse ore

Luca Argentero, ex giudice di AmiciLuca Argentero, ex giudice di Amici

Brutta vicenda per il noto attore, Luca Argentero. Il 39enne torinese (compirà 40 anni il prossimo mese di aprile), ha subito il furto della propria identità via WhatsApp. A rendere pubblica la cosa è stato lo stesso Luca, che ha sfruttato le storie del proprio profilo ufficiale di Instagram, per diffondere il seguente messaggio, intitolato “Messaggio importante”: «Sono stato informato che un personaggio di dubbia identità intrattiene conversazioni tramite Messenger e WhatsApp fingendo di essere me. Quindi se ricevete una richiesta di contatto dal numero +1(646) 543-0694 vi prego di bloccarlo e segnalarlo!». Quindi il noto attore italiano prosegue: «Questo comportamento oltre ad essere triste è pericoloso!».

UNA STELLA NATA CON IL GF

Infine, Argentero chiude la propria IS così: «Ringrazio di cuore chi si è preso la briga di avvertirmi e chi mi aiuterà a porre fine al “divertimento” sconsiderato di questa persona». Non è la prima volta che avviene un furto di identità per un personaggio famoso, e spesso e volentieri sorgono pagine Facebook, Instagram e Twitter a nome di “xxx”, quando in realtà si tratta di tutt’altro. E pensare che fino a pochi anni fa lo stesso Luca Argentero era un semi-sconosciuto. La sua grande fortuna fu infatti la partecipazione nel 2003 alla terza edizione del Grande Fratello, in cui si classificò sul gradino più basso del podio. Dopo una serie di ospitate in vari programmi, entrò nel cast di Carabinieri nel 2005 e quindi nel 2006 il debutto sul grande schermo con A casa nostra: sarà l’inizio di una nuova carriera di attore, che lo stesso sta portando avanti con successo.

© Riproduzione Riservata.