BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cinema, Televisione e Media

INCIDENTE DI GEORGE CLOONEY, L'INVESTITORE/ “Era spaventato e dolonte… ho provato a consolarlo”

L'investitore di George Clooney, il 68enne dentro la sua Mercedes ha avuto lo scontro con l'attore: “Non sono un pirata della strada, l’ho riconosciuto subito e temevo si fosse fatto male".

George Clooney, parla colui che lo ha investitoGeorge Clooney, parla colui che lo ha investito

Tanta paura e una prognosi di venti giorni per George Clooney. L’attore ieri mattina, si stava recando sul set di “Catch 22”, una serie quasi interamente girata in Italia e ambientata nella Seconda guerra mondiale. Prima di arrivare sul set però, in sella al suo motorino si è scontrato con un 68enne e la sua Mercedes. L’uomo ha immediatamente soccorso l’attore, svelando di non essere un pilota della strada e di averlo riconosciuto appena si è liberato dal casco che indossava. Da sempre appassionato di moto, il celebre attore quando può, si mette in sella di scooter e simili. Ieri mattina, così come raccontano i testimoni dell’incidente, pare stesse correndo un poco troppo: era in ritardo? Antonello Viglino con la sua automobile andava nella direzione opposta e stava per iniziare la manovra per entrare in un parcheggio. In quel momento, trovandosi lo scooter davanti, non ha avuto il tempo di frenare. “Tutto è successo in un istante - racconta il pensionato -. Appena mi sono avvicinato per soccorrerlo ho capito chi avevo di fronte. Clooney era molto spaventato, dolorante. Ho provato a consolarlo”. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

L'investitore di Clooney: "Non sono un pirata della strada!"

L'investitore di George Clooney, ha svelato la dinamica dell'incidente stradale, raggiunto da La Stampa. Cosa è accaduto di preciso? L'uomo racconta di avere riconosciuto l'attore appena si è tolto il casco. "Certo, ho tentennato un attimo, ma era davvero impossibile non riconoscerlo", spiega con precisione Antonello Viglino. Il pensionato sardo si è trovato faccia a faccia con il divo di Hollywood e molta paura per un incidente accaduto lungo la statale 125, a pochi chilometri dall’ingresso di Olbia. Poi il racconto. Lui camminava molto lentamente: "Non sono un pirata della strada", dichiara. Il 68enne era al volante della sua vecchia Mercedes e si è immediatamente fermato soccorrendo il conducente in sella al suo scooter. "Non ho perso tempo, ho cercato di mantenere la lucidità, temevo si fosse fatto molto male. Ma ho fatto solo il mio dovere, di certo non potevo pensare di aver investito George Clooney". In dettaglio, ciò che è accaduto in termini puramente stradali, lo stabiliranno le indagini in corso, prontamente avviate dalla polizia di Olbia.

George Clooney, parla colui che lo ha investito

George Clooney dopo il suo incidente in sella al suo scooter, ha preoccupato tutti. Niente di grave per fortuna, ma tanta paura anche per colui che lo ha inavvertitamente investito. Gli agenti della Polizia sono arrivati immediatamente sul posto e proprio in quel momento George Clooney è stato montato sull’ambulanza e accompagnato al Pronto soccorso dell’Ospedale Giovanni Paolo II di Olbia. La prognosi è di venti giorni, giusto il tempo di curare per bene la lesione al ginocchio e diverse ecchimosi per fortuna non gravi. L’affascinante attore da alcuni mesi si è trasferito in Sardegna sia per il lavoro ma anche per trascorrere le sue vacanze in Italia. Ed infatti, proprio ieri mattina si stava recando sul set cinematografico per lavorare. In sella al suo motorino, stava affrontando i tornanti tra Porto San Paolo e Olbia. L’attore era quasi arrivato alla sua meta finale: Capo Ceraso dove attualmente si stanno girando alcune riprese della serie Catch 22.

© Riproduzione Riservata.