BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cinema, Televisione e Media

LINO BANFI E LA MALATTIA DELLA MOGLIE LUCIA/ "Ho la testa di un trentenne e adesso...."

Lino Banfi parla della malattia della moglie Lucia e confessa tutta la sua sofferenza nel vederla: "Proprio ora che volevo godermi la vita con lei", dice l'attore.

Lino BanfiLino Banfi

Una coppia a due velocità, questo è quello che sono diventati adesso Lino Bani e la moglie. L'attore racconta un'amara verità svelando la malattia della moglie e il fallimento dei suoi progetti. Dopo una vita di lavoro e sacrifici finalmente era arrivato il momento di stare insieme e godersi la vita ma così non sarà perché la moglie pian piano lo abbandonerà, non lo riconoscerà e metterà fine all'unione di una vita. L'amarezza lo spinge a mangiare qualsiasi cosa e il fatto che lui è ancora un trentenne sia parlando di salute che di memoria, non fa altro che aumentare il suo malessere e la paura che un giorno la moglie lo lasci da solo e lui sarà costretto a fare i conti con una vita che lei pian piano cancellerà, per sempre. Come andrà a finire questa triste storia? Lui spera di poter affrontare tutto per il meglio e i fan sono pronti a sostenerlo. (Hedda Hopper)

LA FAMIGLIA ALLA BASE DI TUTTO

"La famiglia è la base di tutto, è il cemento armato della vita": per Lino Banfi è questo il punto cardine della vita. Il noto attore pugliese, intervistato per il Messaggero, parla degli affetti familiari e, in primis, di sua moglie Lucia. "Ormai la mia è antisismica e antidiluvio, l'ho formata piano piano. Ancora oggi, prima di accettare un film o una trasmissione, metto a raccolta tutta la mia famiglia e chiedo a loro un parere". Continua ad essere grande la preoccupazione di Banfi per la moglie, purtroppo malata da tempo seppur di un male che non ha ancora avuto una definizione precisa. "lei oggi è sorridente, mi riconosce anche se sa bene quale può essere la sua strada. E io non riesco a rassegnarmi, ora che ci dovevamo godere insieme la vecchiaia”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

LE PAROLE SULLA MOGLIE LUCIA

Lino Banfi intervistato per Il Messaggero, ha nuovamente parlato del dolore che prova per la malattia della moglie. L'attore pugliese si era sfogato sull'argomento già lo scorso settembre. Intervistato dalla trasmissione "Sabato Italiano" andata in onda su Rai1, aveva affermato: "La famiglia è la base di tutto, è il cemento armato della vita. Ormai la mi è antisismica e antidiluvio, l'ho formata piano piano. Ancora oggi, prima di accettare un film o una trasmissione, metto a raccolta tutta la mia famiglia e chiedo a loro un parere". Ed infatti, successivamente non poteva mancare la menzione speciale nei confronti di Lucia:  "Ci siamo sposati alle 6 del mattino. Faceva molto freddo e ci siamo sposati in fretta, anche perché eravamo poveri e non abbiamo fatto una grande cerimonia. ‘Se Dio ci aiuta, faremo una festa da Re per i 50 anni', avevo promesso a mia moglie. E grazie a Dio m'è andata bene…". E sulla malattia della moglie aveva detto: "Non sta benissimo, non può camminare perché ha il nervo sciatico schiacciato da due vertebre. È una disgrazieta". (Aggiornamento di Valentina Gambino)

"NON ACCETTO CHE MIA MOGLIE NON STIA BENE..."

Lino Banfi, lo scorso 11 luglio, ha compiuto 82 anni e ha festeggiato nel ristorante di famiglia accanto ai figli Rosanna e Walter, ai nipoti e alla moglie Lucia Zagaria che ha sposato nel 1962 dopo dieci anni di fidanzamento. Quello tra Lino Banfi e Lucia è un amore con la A maiuscola, vero, autentico e cresciuto anno dopo anno. Nonostante il parere contrario della famiglia di lei, Lino e Lucia si sono sposati di nascosto formando una splendida famiglia e affrontando insieme i periodi più difficili quando, nonostante mille sforzi, il successo non arrivava. Oggi, Lino Banfi e sua moglie avrebbero potuto godersi la vita insieme e, invece, la vita ha deciso di metterli a dura prova con la malattia di lei. “Non riesco ad accettarlo” – confessa l’attore pugliese a Il Messaggero“Non accetto che mia moglie non stia bene, in un momento in cui mi sarei voluto godere la mia vita accanto a lei”, aggiunge Banfi che non nasconde la sua sofferenza per non essere in grado di fare nulla per l’amore della sua vita. Per affrontare al meglio la situazione, Lino Banfi rivela di essersi rivolto anche ad uno psicoterapeuta del Campus Bio Medico: “Ho chiesto come dovermi comportare con Lucia, per non ferirla, per gestire al meglio la sua condizione”, spiega l’attore. Oggi, la moglie di Banfi sta bene ma in futuro le sue condizioni potrebbero non essere così buone: “è sorridente, mi riconosce anche se sa bene quale può essere la sua strada. E io non riesco a rassegnarmi”.

LA RABBIA DI LINO BANFI

Lino Banfi non nasconde di avere una grande rabbia dentro di sé per quello che sta accadendo alla moglie al punto da mangiare per sfogarsi. “Mangio porcherie, cosa che mi fanno male, a volte lo faccio perché non so che fare della rabbia”, spiega ancora al Messaggero. Mettendo per un secondo da parte il pensiero per la moglie Lucia, l’attore pugliese parla anche della sua carriera. Banfi confessa di non aver mai digerito l’etichetta che gli hanno dato molti critichi cinematografici: “tanti di questi esperti si sono pentiti come i mafiosi. Qualcuno è venuto da me e mi ha confidato che andava a vedere i miei film di nascosto, ma che non aveva il coraggio di recensirli bene”, spiega. Dal pubblico, però, Lino Banfi ha sempre ricevuto molto affetto ed è lo stesso pubblico che, oggi, spera di rivederlo nuovamente nei panni di Nonno Libero anche se la Rai non ha ancora deciso se e quando fare partire le riprese della nuova stagione di Un Medico in famiglia. E tra i tanti comici attualmente sulla scena, Banfi non vede un suo erede: “forse Checco Zalone anche se ha una comicità più sofisticata della mia. Ma visto che non mi piacciono, come potrebbe esserci un erede di qualcuno che non amo?", conclude.

© Riproduzione Riservata.