BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cinema, Televisione e Media

Benvenuto Presidente!, Rai 1/ Trama, cast e curiosità sul film (oggi, 14 luglio 2018)

Benvenuto Presidente!, il film in onda su Rai 1 oggi, sabato 14 luglio 2018. Nel cast: Claudio Bisio, Kasia Smutniak e Beppe Fiorello, alla regia Riccardo Milani. Il dettaglio della festa.

Il film in prima serata su Rai 1Il film in prima serata su Rai 1

Serata dedicata alla commedia quella di Rai 1 che apre la fascia oraria delle 21,25 con la messa in onda di una pellicola italiana realizzata nel 2013 e diretta da Riccardo Milani con il soggetto e la sceneggiatura che sono invece stati scritti da Fabio Bonifacci, Luca Miniero e Nicola Giuliano, quest'ultimo ha anche firmato la produzione.. Le case cinematografiche che hanno fatto parte di questo progetto sono oltre la Ingo Film, anche Rai Cinema con il con il contributo del MiBACT in collaborazione con BNL e Technicolor SA, la distribuzione è stata invece gestita dalla 01 Distribution e il montaggio è stato realizzato da Giogiò Franchini con le musiche di Andrea Guerra e la scenografia di Paola Comencini. Il film ha ottenuto un incasso di 8 milioni di euro al botteghino, confermandosi un ottimo successo di pubblico. Ai Nastri d'Argento del 2013 il film ha ricevuto la candidatura a migliore commedia, miglior soggetto e migliore attrice non protagonista, per la performance di Kasia Smutniak, senza tuttavia vincere nessuno dei premi. Il film ha anche ricevuto una nomination come miglior commedia agli European Film Awards. A piacere molto alla critica è stata la capacità di affrontare un tema spinoso come la crisi politica italiana in modo leggero e divertente, senza mai lasciarsi andare al dramma nè al complottismo, ma senza neppure sminuire o sottovalutare il problema. Benvenuto Presidente! verrà trasmesso da Rai 1 nella prima serata di questo 14 luglio alle ore 21.25.

NEL CAST ANCHE BEPPE FIORELLO

Il film Benvenuto Presidente! va in onda su Rai 1 oggi, sabato 14 luglio 2018 alle ore 21,25. Si tratta di una commedia italiana del 2013 diretta da Riccardo Milani (Scusate se esisto, Mamma o papà?, Il posto dell'anima) ed interpretata da Claudio Bisio (Benvenuti al Sud, Ma che bella sorpresa, Mediterraneo), Kasia Smutniak (From Paris with love, Perfetti sconosciuti, Allacciate le cinture) e Beppe Fiorello (Giuseppe Moscati - L'amore che guarisce, Magnifica presenza, Terraferma). Il film è stato prodotto dalla Indigo Film grazie ad un contributo del Ministro per i Beni Culturali e una cordata di finanziatori, che comprende fra gli altri Rai Cinema e BNL. 

BENVENUTO PRESIDENTE!, LA TRAMA DEL FILM

Giuseppe Garibaldi (Claudio Bisio) è un bibliotecario appassionato di pesca. Il suo lavoro è intrattenere bambini e ragazzi che si recano nel settore dedicato della sua biblioteca. Nonostante il suo nome importante Garibaldi conduce una vita normale. Durante l'elezione del nuovo Presidente della Repubblica, però, alcuni deputati e senatori indicano per protesta il suo nome, riferendosi all'illuster predecessore e non a questo Giuseppe Garibaldi, sulle schede di voto. Il risultato è che, con somma sorpresa di tutti, Giuseppe Garibaldi viene eletto Presidente della Repubblica. Essendo l'unico cittadino con questo nome eleggibile alla carica, il bibliotecario viene chiamato alla guida del Quirinale. Nonostante i suoi dubbi, Giuseppe decide di accettare. Le offerte e i tentativi di corruzione da parte di alcuni esponenti politici non riescono a convincerlo a rinuncare alla carica. Giuseppe si rende conto di non essere preparato per un simile impegno, ma decide di dedicarvisi con tutto il suo impegno e una buona dose di buonsenso. Al Quirinale si scontrerà ben presto con Janis Clementi (Kasia Smutniak), sua segretaria che tenterà di fargli rispettare il protocollo. Insensibile alle formalità, Giuseppe riuscirà comunque a guidare l'Italia con tanta buona volontà e con misure popolari che lo renderanno ben presto molto amato. Il mondo politico, messo da parte così spudoratamente da un non addetto ai lavori, non si lascerà però domare facilmente da un uomo comune. Dei politi corrotti stanno infatti già preparando dei finti dossier per far risultare corrotto Garibaldi e fargli perdere il sostegno popolare.

© Riproduzione Riservata.