BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cinema, Televisione e Media

Il gioco della follia, Rai 2/ Curiosità sul film con Antonio Alvarez (oggi, 16 agosto 2018)

Il gioco della follia, il film in onda su Rai 2 oggi, giovedì 16 agosto 2018. Nel cast: Anna Camp, Samuel Page e Antonio Alvarez, alla regia Maggie Kiley. La trama del film nel dettaglilo.

il film giallo nel primo pomeriggio di rai 2il film giallo nel primo pomeriggio di rai 2

Il gioco della follia è un thriller drammatico che Rai 2 ha scelto di mandare in onda per il primo pomeriggio di questo giovedì 16 agosto 2018 per il pubblico amante di questo genere. La pellicola è stata realizzata nel 2015 in USA per la regia di Magie Kiley ed è stata distribuita dalle case cinematografiche Covert Productions e MarVista Entertainment. Il passaggio dalla recitazione alla direzione filmografica per Maggie Kiley è avvenuto in occasione della produzione di 'Some boys don't leave' nel 2009, un film in cui la sceneggiatura originale si avvalse di un buon cast nel quale spiccava la presenza del giovane attore Jesse Adam Eisenberg, tra le diverse e interessanti pellicole interpretate ne ricordiamo un paio in particolare, 'The Social Network', sulla vita del founder di Facebook, sua maestà il re dei social network Mark Zuckerberg, oppure 'To Rome with Love', diretto da Woody Allen, film nel quale forse lo ricorderete nel ruolo di Jack. Ciò serve per dimostrare che dietro le pellicole dedicate al pubblico televisivo, spesso non si producono film di serie 'B' come si potrebbe pensare, ma, soprattutto negli ultimi anni, il cinema ha scelto spesso la strada della distribuzione domestica puntando a cast di ottimo spessore e la regista Maggie Kiley appartiene a questa 'new generation' di cineasti cresciuti tra film Tv e serie televisive apprezzate dal pubblico. Completamente girato negli Stati Uniti per il network Lifetime, sul quale 'Il gioco della follia' ebbe il primo passaggio assoluto televisivo, il film è un'autentica escalation di tensione. La regia è accorta nel modellare il profilo psicologico dei personaggi, soprattutto ponendo al centro della vicenda Sabrina, la moglie tradita e gelosa e la giovane Allie da lei sequestrata. L'ottima colonna sonora originale è stata interamente composta dal producer musicista newyorkese Matthew Puckett, abile nel sottolineare le tensioni del film, una pellicola che, stranamente, trattandosi di un prodotto dedicato alla televisione solamente, ha anche ricevuto una nomination al Nightfall Award nel gala interno del Los Angeles Film Festival del 2015.

NEL CAST SAMUEL PAGE

Il gioco della follia è una pellicola tutto sommato semplice, ma, per gli appassionati di gialli, la sua trama, senza troppe complicazioni, prende lo spettatore e lo conduce in un mondo in cui il pericolo si tinge con i colori del mistero, il giallo. Una trasmissione dedicata a tutti coloro che amano il film televisivo, i tempi sono volutamente rallentati per dare modo allo spettatore di entrare in punta di piedi nella vicenda, una pellicola scritta e diretta appositamente per il piccolo schermo. Prodotto nel 2015, 'Il gioco della follia' si avvale della regia della giovane Maggie Kiley, attrice e cineasta alle prime esperienze, ma già in grado di sostenere il peso di una pellicola intrigata ed intrigante come il film in oggetto. Nel cast de 'Il gioco della follia', troviamo attori, capaci e pronti a divenire star del piccolo schermo, cresciute nel cinema o nel telefilm, come la biondissima Anna Camp, la quale proprio con un serial, 'Cashmere Mafia' si è timidamente affacciata nel mondo del cinema. In seguito il cinema assorbe la Camp e diversi film la vedono nel cast, ne ricordiamo uno su tutti, 'Café Society' del 2016 diretto da Woody Allen. Assieme a lei Samuel Page, anch'esso attore brillante il quale ha intepretato diversi ruoli in film o serie televisive come l'amatissimo 'Desperate Housewife', 'CSI: Miami', nel cinema 'Brotherhood - Stirpe di sangue', horror movie diretto da David DeCoteau. Ma vediamo adesso nel dettaglio la trama del film.

IL GIOCO DELLA FOLLIA, LA TRAMA DEL FILM GIALLO

Nell'America della provincia incontriamo Allie, una ragazza poco più che maggiorenne la quale nasconde un segreto. Dietro la sua coltre di perbenismo adolescenziale, Allie da tempo ha intrapreso una relazione sentimentale con un uomo più vecchio di lei, uno di quegli amori quasi impossibili in conseguenza anche dall'unione dell'uomo con Sabrina, una bellissima moglie che però da tempo ha smorzato gli ardori del matrimonio. Come spesso succede in queste contingenze, Justin, il marito, sceglie la via più breve, l'adulterio, ma Sabrina non è affatto ingenua e dopo avere sospettato la relazione extra-coniugale del marito con Allie, decide di sequestrare la ragazza tenendola prigioniera in punizione della sua relazione con il marito. Uno dei motivi che portò Justin ad iniziare la relazione con la ragazza fu il carattere della moglie, nei primi anni del matrimonio la loro relazione fu felice ma nel tempo prevale il carattere instabile e Sabrina diviene ciò che l'uomo non s'aspettava, una donna irascibile e nevrotica. Unendo a questo cocktail caratteriale l'adulterio del marito, l'escalation di malvagità inizia a sfogarsi su Allie, sequestrata anche grazie alla sorella di Sabrina, Paige, complice in un reato che forse le donne avrebbero potuto evitare. La gelosia ha letteralmente invaso il pensiero della donna e nel sequestro non verrà risparmiata nessuna tortura psicologica ad una ragazza colpevole solamente di essersi lasciata coinvolta in un'avventura sentimentale più forte di lei. Allie viene condotta dalle due donne in soffitta, legata ed imbavagliata, un classico sequestro di persona senza però nessun riscatto da chiedere, nessuna rivendicazione da avanzare alla famiglia, solamente il gioco perverso (in questo potrebbe essere naturale il paragone con il film ispirato al romanzo di Stephen King 'Misery non deve morire'), quindi conseguenza di una mente folle che Allie non capisce sino dove potrebbe spingersi. In quella soffitta la ragazza soffrirà e si sentirà impaurita, un'escalation di tensioni da godersi sino all'epilogo finale di cui manterremo, ovviamente, il segreto. Scoprite voi il destino della ragazza, non senza avere sofferto assieme a lei.

© Riproduzione Riservata.