BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cinema, Televisione e Media

Clio Evans, chi è la moglie di Lele Spedicato dei Negramaro/ Ore di attesa: confortata da lenti miglioramenti

Clio Evans, chi è la moglie di Lele Spedicato. Dalle nozze alla gravidanza: “Mi ha ridato fiducia nella vita”. Le ultime notizie sull'attrice, che è in attesa del loro primo figlio

Clio Evans, chi è la moglie di Lele Spedicato (Foto: Instagram)Clio Evans, chi è la moglie di Lele Spedicato (Foto: Instagram)

Nonostante abbia chiesto il rispetto della privacy della sua famiglia e del suo compagno, in un momento così difficile, inevitabilmente Clio Evans si è ritrovata suo malgrado sotto i riflettori dato che, sin dal momento in cui il suo Lele Spedicato è stato colpito da emorragia cerebrale, gli è stata sempre vicina, accanto a quel letto di ospedale del Vito Fazzi di Lecce. La donna, incinta e prossima a rendere papà lo storico chitarrista dei Negramaro, sta vivendo ore di ansia e di attesa ma almeno l’ultimo bollettino rilasciato dai medici sembra evidenziare un minimo ma confortante miglioramento del quadro clinico del suo compagno, tanto che nel reparto di Rianimazione c’è un cauto ottimismo dopo l’ultima Tac. Ad ogni modo, nonostante i parametri vitali del paziente continuino a restare buoni, la prognosi del suo caso resta ancora riservata, vista anche la gravità dell’emorragia cerebrale che ha colpito Spedicato e la valutazione su quali possano essere stati gli eventuali danni. (agg. di R. G. Flore)

LEI NON LO LASCIA MAI SOLO

Sono ore di angoscia per Clio Evans, la moglie di Lele Spedicato dei Negramaro che, improvvisamente, si è ritrovata al centro delle cronache non solo per il dramma che sta vivendo, in ospedale accanto al compagno sotto terapia farmacologica dopo l’emorragia cerebrale che l’ha colpito, ma pure per via di quella gravidanza che sta per terminare e che adesso vive con preoccupazione. Infatti, nonostante il lumicino di speranza dato dai medici dell’Ospedale Vito Fazzi di Lecce, le condizioni del chitarrista dei Negramaro pur stazionare restano serie e secondo quanto si apprende le prossime ore saranno decisive per capire come si evolverà il quadro clinico. Quello che è certo è che Clio, nonostante la prossima maternità e lo stress di questi giorni, non lascia il suo Lele solo un attimo e continua a sperare che anche la sua giovane età (solo 38 anni) possa aiutare il chitarrista a riprendersi nonostante la gravità del malore. (agg. di R. G. Flore)

CHIESTO RISPETTO DELLA PRIVACY

Sembra che sullo stretto riserbo che al momento c'è attorno alle condizioni di Lele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro colpito da emorragia cerebrale e ricoverato presso l'ospedale di Lecce, ci sia anche la volontà della moglie Clio Evans di rispettare il più possibile la privacy del malato e di tutta la famiglia, colta da una tragedia in un momento molto delicato in quanto la coppia è in attesa di un bambino. In accordo con l'ospedale si è proceduto a diramare dei bollettini medici, vista la quantità di fans che i Negramaro possono vantare, ma è stato richiesto di non insistere su dettagli ulteriori rispetto a quelli che vengono comunicati dall'ospedale riguardo le condizioni di Lele Spedicato. Clio Evans ha comunque voluto al capezzale del marito la band al completo, che ha potuto rivolgere al chitarrista un veloce saluto nella giornata di martedì. (agg. di Fabio Belli)

CURIOSITA' SUL MATRIMONIO

Clio e Lele si sono giurati amore eterno il 26 ottobre del 2017, neanche un anno fa. Una data, per i due artisti, molto significativa dal momento che entrambi sono nati quello stesso giorno. Così hanno voluto festeggiare il loro amore, il loro matrimonio e il loro compleanno in uno stesso e unico giorno per avere un ricordo ancora più speciale. Clio Evans, la moglie del chitarrista dei Negramaro, aveva raccontato l’incontro con Lele come un evento raro e speciale, un momento di gioia in un periodo di apprensioni. “Mi ha restituito la fiducia nella vita” aveva dichiarato Clio che oggi prega più che mai che il suo Lele torni da lei per poter avere la gioia e la possibilità di conoscere il loro primo figlio. Le condizioni del musicista rimangono a quelle rilasciate questa mattina in cui i medici parlavano di ottimismo. (Agg. Camilla Catalano)

DOLORE E ANSIA

Un dolore enorme che si aggiunge all’ansia per il futuro: un marito in rianimazione dopo l’emorragia cerebrale dai tratti ancora davvero misteriosi e un piccolo bimbo ancora in pancia che ha bisogno di tutta la presenza e l’affetto del suo papà e della sua mamma, specie tra qualche mese fa quando uscirà dal grembo. Il dolore e il timore di qualcosa di indicibile cui tutti stanno pregando perché si possa evitare nell’immediato futuro della famiglia Spedicato. Il momento di grande felicità e amore per l’esperienza incredibile di una gravidanza, attraversato in un attimo dal rischio fortissimo di poter perdere quel marito desiderato per tanto tempo con il quale ha condiviso proprio tutto. Come spiega Donna Glamour, «Tra i due c’è stata sempre una grandissima intesa, i progetti di una famiglia e le nozze, coronate dalla notizia della prima gravidanza nel 2018». (agg. di Niccolò Magnani)

GLI INCORAGGIAMENTI SU INSTAGRAM

Erano sorridenti e felici, soltanto due giorni fa Emanuele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro colpito da emorragia cerebrale e Clio Evans, la moglie che aveva pubblicato su Instagram uno scatto spensierato in compagnia di amici. E sono tantissimi, in queste ore di grande apprensione e scoramento, i messaggi che i fan stanno riservando alla compagna - tra l'altro in dolce attesa - del musicista colto pugliese colto da malore. Sul suo profilo social si leggono moltissimi commenti di incoraggiamento e di fiducia nella possibilità che Lele possa riprendersi:"Quella chitarra, questa musica, quel palco...NOI...abbiamo bisogno di te. NON MOLLARE!! #ForzaLele #Negramaro". E ancora:"Nessuno di noi può sapere quello che stai provando, possiamo soltanto lontanamente immaginarlo. Ho le lacrime agli occhi... devi essere forte, fortissima anche tu, però, perché sei responsabile della vita che ti porti dentro. Guerriera, com’è e come sarà Lele. Ti mando un abbraccio forte con queste parole e, con il mio, mi auguro ti arrivi quello delle tantissime persone che da lontano si stanno stringendo intorno alla vostra famiglia. Preghiamo per voi". (agg. di Dario D'Angelo)

"IL VENTO CHE TI PIEGA MA NON TI SPEZZA"

Sono ore di attesa quelle che sta passando Clio Evans, la moglie di Lele Spedicato, colpito ieri da emorragia cerebrale. Le sue condizioni, dopo l'operazione d'urgenza alla quale è stato sottoposto, restano gravi ma stazionarie. Pur rimanendo la riserva di prognosi, infatti, la speranza dei medici è che l'ematoma possa riassorbirsi consentendo un miglioramento del quadro clinico. Ad un anno dalle nozze, Clio sta vivendo dei momenti di grande paura, anche considerando che aspetta un bambino, traguardo che lei e il marito hanno spesso ricordato nei rispettivi profili social. Solo qualche settimana fa, l'attrice sottolineava su Instagram quanto siano stati importanti gli ultimi mesi: "In quest' anno sono successe tante cose: matrimonio trasferimento e ora l'attesa Il cambiamento fa bene sempre, bisogna solo adattarsi e ora sono pronta a scoprire il resto!". E in un altro post aggiungeva un commento che ora risulta quasi profetico: "Il vento che ti piega... ma non ti spezza". [Agg. di Dorigo Annalisa]

UN ANNO FA IL MATRIMONIO

Clio Evans e Lele Spedicato si sono sposati il 26 ottobre del 2017, neanche 11 mesi fa. Una data importantissima per entrambi, dato che i due sono curiosamente nati lo stesso giorno, ed hanno scelto dunque la data del loro compleanno per riuscire a coronare il loro sogno d'amore. Una bella festa che era stata bagnata anche dall'uscita dell'album "Amore che torni" dei Negramaro, che aveva segnato il ritorno della band salentina dopo un periodo di pausa che, come raccontato dagli stessi membri del gruppo, aveva anche avvicinato di molto il complesso allo scioglimento, per tensioni accumulate nei tanti anni di musica fatta insieme. Tensioni che si sono sciolte dopo il periodo di lontananza, con i Negramaro ora uniti al capezzale di Lele e al fianco della moglie Clio in questo delicatissimo momento. (agg. di Fabio Belli)

DALLE NOZZE ALLA GRAVIDANZA

Sono ore di ansia per Clio Evans, la moglie di Emanuele “Lele” Spedicato. È stata lei ad allertare i soccorsi dopo aver assistito al malore del marito. Erano giorni di attesa per la nascita del loro primo figlio, lo sono diventati per le condizioni di salute del chitarrista dei Negramaro. Ad un anno dal loro matrimonio, i due stanno per diventare genitori. Tante le cose che accomunano Clio e Lele, dal giorno in cui sono nati alla passione per l'arte in tutte le sue forme. Clio, nata a Roma da padre inglese e madre greca, si è diplomata come stilista di moda professionale dopo il liceo classico. Poi ha cominciato a studiare recitazione, ma nel frattempo si è laureata in Lingue e Culture Straniere a Romatre. E proprio nel mondo del cinema ha fatto gavetta per diversi anni. Dopo le esperienze come performer in locali di Roma e Istanbul, ha lanciato con il regista Luciano Melchionna il progetto “Dignità Autonome di Prostituzione”. Dopo aver lavorato a lungo in teatro, ha partecipato a diversi film.

DALLE NOZZE ALLA GRAVIDANZA: “MI HA RIDATO FIDUCIA NELLA VITA”

In parallelo alla carriera artistica, l'amore per Emanuele Spedicato. L'affiatata coppia convolata a nozze un anno fa ha dato poco tempo fa la notizia dell'arrivo di un bebè. Lo ha fatto in particolare il chitarrista dei Negramaro, facendosi ritrarre mentre regge un biberon per una chitarra come fosse un bebè. L'immagine è accompagnata dalla didascalia: «Quando i pianeti si allineano... Prove tecniche. Diventerò papà anche io!» e l'hashtag #ClioeLele. E sui social sono tante le dichiarazioni d'amore che si sono scambiati: «I love you baby. God bless you now and for ever», ha scritto Clio per il marito. Del matrimonio invece scrisse: «La festa più bella della vita. Ce la ricorderemo per sempre. Grazie infinite per esserci stati e aver condiviso con noi un momento così speciale». In un'intervista a Belpaese dichiarò che l'incontro con Lele Spedicato gli ha cambiato l'esistenza: «Mi ha ridato fiducia nella vita».

© Riproduzione Riservata.