BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

AUSONIO ZAPPA/ E' morto il fondatore della Nuova Accademia Belle Arti, aggredito da malviventi

E' morto oggi Ausonio Zappa, insegnante ed educatore, aggredito nelle scorse settimane da alcuni malviventi. Aveva 81 anni e aveva fondato la Nuova accademia di belle arti

Ausonio Zappa Ausonio Zappa

Ausonio Zappa, 81 anni, non ce l'ha fatta. Aggredito in modo violento da alcuni romeni introdottisi nella sua abitazione diversi giorni fa, l'anziano professore è morto oggi intorno alle 13 e 10. Era rimasto sempre in coma, da allora, con un ematoma al cervello che non si era potuto asportare. Gli aggressori lo avevano colpito, massacrato con una spranga e a forza di pugni per farsi dire dove teneva i soldi. Ausonio Zappa si trovava solo nella sua residenza nella campagna intorno a Viterbo. Gli aggressori sono stati tutti arrestati dalle forze dell'ordine nei giorni scorsi, si tratta di cittadini romeni. IlSussidiario.net aveva intervistato proprio alcuni giorni fa il figlio Giancarlo, che aveva ricordato in modo commosso la figura del padre, autorevole personaggio del mondo della scuola e dell'università italiana, rilasciando una testimonianza di speranza nonostante quanto accaduto al padre. "Io ho la certezza che la vita non finisce qui. Questo certezza ha contribuito molto a tenere il cuore in pace, per quanto sofferente. In questo senso uno si rende di avere delle responsabilità nel parlare. Non potevo certo scatenare la guerra contro gli extracomunitari. Quelli che hanno fatto a mio padre ciò che gli hanno fatto sono anche degli assassini senza scrupoli, ma non sono certo tutti così" aveva detto Giancarlo Zappa al nostro giornale. Ausonio Zappa era noto principalmente per aver fondato alla fine degli anni settanta la Nuova accademia di belle arti, un istituto paritario che aveva aperto inizialmente a Viterbo, la città dove Zappa aveva lungamente insegnato. Poi la sede era stata trasferita a Milano. Oggi le sedi sono due, una a Milano e una a Viterbo e l'istituto è stato riconosciuto anche all'estero. Di profonda fede cristiana, Ausonio Zappa era un sostenitore della libertà di educazione e figura di grande impatto sui giovani che aveva sempre seguito in prima persona. Parlando della sua esperienza di educatore, il figlio aveva detto: "Io credo il suo carisma fosse quello di una grande comunicatività, di una grande amicizia nei confronti del ragazzo, una condivisone. Si coinvolgeva con tutti con passione per i problemi di tutti. Penso ad esempio alle battaglie per dare importanza legale al diploma di accademia. Sentiva i problemi dei ragazzi ed era sempre disponibile con loro a dare una mano se c'era bisogno".