BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MORTO ALFREDO PROVENZALI/ La voce storica di "Tutto il calcio minuto per minuto" è scomparso a 78 anni

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

MORTO ALFREDO PROVENZALI VOCE DI TUTTO IL CALCIO MINUTO PER MINUTO - Se ne va un pezzo della storia del calcio italiano, non uno sportivo, ma uno che il calcio lo ha reso grande. E' morto infatti a Genova Alfredo Provenzali, la voce che ha raccontato migliaia di partite di calcio in quella che è stata per decenni la trasmissione radiofonica per eccellenza nel raccontare le partite, quando la televisione ancora non aveva preso il sopravvento. Stiamo parlando di Tutto il calcio minuto per minuto, che in diretta ogni domenica pomeriggio raccontava quanto succedeva sui campi di pallone. Provenzali aveva cominciato a lavorare al programma della Rai nel 1966 e dal 1992 ne era diventato conduttore sostituendo Massimo De Luca. Tutto il calcio minuto per minuto infatti è una trasmisisone che continua ancora oggi, nonostante le radio abbiano perso i favori rispetto alle televisioni. In passato era però impossibile la domenica pomeriggio non vedere gente in giro per strada con la radiolina attaccata alle orecchie a sentire le radicronache dello stesso Provenzali e di altir famosi conduttori radio sportivi.  Genovese di nascita, è morto proprio il giorno del suo compleanno: era infatti nato il 13 luglio 1934 nel quartiere popolare di Sampierdarena. La sua voce, affascinante come quella dei grandi conduttori storici della radio, lo aveva portato in giro per i campi di calcio di tutta Italia. Ma non solo calcio: gli appassionati di sport i generale ricorderanno la celebre radiocronaca del record del mondo di stile libero ottenuto negli 800 metri stile libero da Novella Calligaris a Belgrado nel 1973. Il direttore di Radaio Uno de die Gr Rai, Antonio Preziosi, ha ricordato questo lutto dicendo che "con lui scompare un grandissimo testimone di quella straordinaria scuola di radiocronisti che hanno onorato la Rai come Ameri, Ciotti, Bortoluzzi e tanti altri ancora". La sua prima trasmissione radio fu nello stadio della sua città, Marassi a Genova, dove conobbe un'altra grande voce della radio, Nicolò Carosio. Nel settembre 2006 aveva festeggiato i suoi quaranta anni come radiocronista. 



  PAG. SUCC. >