BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

È morto

MORTA FRANCESCA BONFANTI/ Suicida la conduttrice radio, si è gettata da un ponte

Si è tolta la vita Francesca Bonfanti, nota conduttrice radiofonica romana che curava programmi di satira e di sport e spettacolo. Si è gettata da un ponte della ferrovia

Foto InfophotoFoto Infophoto

Francesca Bonfanti, nota nel mondo radiofonico come conduttrice, si è uccisa nel giorno del suo compleanno. Si è gettata questa notte da un ponte della ferrovia sulla via Casilina vecchia a Roma, verso le due e mezza di notte. Una persona che si trovava sul posto l'ha vista che si spogliava e poi si lanciava nel vuoto. Francesca lavorava a Centro Suono Sport dove era diventata molto popolare con "State bene così", il suo programma di satira che riprendeva altre radio romane, soprattutto le dichiarazioni di personaggi conosciuti. Sconosciute le cause del tragico gesto, compiuto proprio nel giorno in cui compiva gli anni. Per terribile ironia della sorte la notizia del suo ritrovamento è stata data mentre un suo collega stava andando in diretta in un programma che riportava le notizie della sala operativa della questura romana. Francesca Bonfanti, nonostante un volo di trenta metri, non è morta subito. I soccorritori l'hanno trovata ancora in vita in fondo ad un burrone, e per estrarla è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco. Purtroppo, la conduttrice è morta ancora prima di arrivare in ospedale. Francesca Bonfanti era un personaggio molto popolare a Roma soprattutto nell'ambiente sportivo: aveva lavorato in diverse radio e spesso intervistava popolari campioni sportivi e dello spettacolo. Aveva lavorato anche come attrice in diverse fiction televisive. Secondo le persone che la conoscevano bene, da qualche tempo soffriva di depressione, malattia che l'avrebbe spinta a suicidarsi. In segno di lutto, radio Centro Suono Sport oggi ha sospeso le trasmissioni mentre tutto il mondo radiofonico della Capitale sta inviando messaggi di cordoglio, così come i tanti ascoltatori che nel corso degli anni avevano amato la simpatia di Francesca. Un gesto estremo il suo, che solo chi soffre di malattie depressive compie al di là di ogni possibile spiegazione, dettatto dalla incapacità di continuare a vivere, anche se la sua voce era diventata una delle più popolari dei programmi radio capitolini, un'autentica compagna di vita di tantissimi romani.