BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAOLO ONOFRI/ E' morto il papà di Tommy, il bambino ucciso dai rapitori nel 2006

E' scomparso dopo lunga malattia Paolo Onofri, il padre di Tommy, il bambino di 17 mesi che nel 2006 venne rapito e ucciso dai suoi rapitori. Ecco la loro storia

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Conclusione davvero dolorosa per una famiglia già provata in modo evidente dal dolore. E' morto infatti Paolo Onofri, il padre di Tommy, il bambino che nel 2006 era stato rapito e quindi ucciso dai suoi stessi rapitori. L'uomo era stato colpito da un attacco cardiaco nel 2008 e da allora non aveva più ripreso conoscenza. Era ricoverato da tempo in una clinica privata a Fontanellato, nel parmense. L'attacco cardiaco era avvenuto mentre Onofri si trovava in vacanza in Trentino con la famiglia: ricoverato, non aveva mai ripreso conoscenza. La storia di Tommy è una delle pagine più drammatiche della criminalità nel nostro paese: il piccolo, di soli 17 mesi, era stato rapito nella sua casa. Un mese dopo venne ritrovato morto sull'argine di un fiume. I rapitori lo avevano ucciso la sera stessa del rapimento. Si scoprì in seguito che autore del rapimento e dell'omicidio era stato un manovale che aveva lavorato per la famiglia Onofri, Mario Alessi, che venne condannato all'ergastolo. La sua compagna e complice è stata invece condannata a 24 anni di reclusione. 

© Riproduzione Riservata.
IN EVIDENZA