BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCIOPERO/ Fermi i treni e i mezzi pubblici. A rischio anche i trasporti garantiti

Si sta rivelando davvero un "lunedì nero" per i trasporti. A farne le spese lavoratori pendolari e automobilisti. Gli aggiornamenti

sciopero_binariR375_16ott08.jpg (Foto)

E' iniziata ieri sera alle 21 con lo stop deo treni FS la protrsta dei lavoratori appartenenti ai sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti, UglTrasporti, Orsa Trasporti, Faisa e Fast. I primi grossi disagi li hanno avuti i oendolari che viaggiano in treno: non tutti i treni che dovevano essere  garantiti nella fascia oraria dalle 6 alle 9 sono in realtà partiti. Il rischio è che anche qualche convolgio nella fascia protetta serale dalle 18 alle 21 possa saltare. Per le info è possibile telefonare al numero verde gratuito 800.892.021, attivo fino alle 23 di stasera, o consultando il sito web www.ferroviedellostato.it.

Metro bus e tram - Non meno problematica la circolazione dei mezzi pubblici di superficie nelle grandi città: gli autisti hanno immedfiatamente incrociato le braccia allo scattare dell'orario di inizio della protesta. Questo ha ccreato non pochi disagi ai viaggiatori, sopratutto a chi, a causa del ritardo dei treni FS, ha perso l'ultima corsa.

Ecco di seguito le modalità di stop di autobus, tram e metropolitane, domani, nelle maggiori città

Roma, dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio

Milano, dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 a fine servizio

Napoli, dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio

Torino, dalle 9 alle 12 e dalle 15 a fine servizio

Firenze, dalle 9,15 alle 11,45 e dalle 15,15 a fine servizio

Genova, dalle 9,30 alle 17 e dalle 21 a fine servizio

Bologna, dalle 8,30 alle 16,30 e dalle 19,30 a fine servizio

Bari, dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 15,30 a fine servizio.

Palermo dalle 8,30 alle 17,30 e dalle 21,30 a fine servizio

Cagliari dalle 9,30 alle 12,45, dalle 14,45 alle 18,30 e dalle 20,30 a fine servizio

Venezia-Mestre, dalle 9 alle 16,30 e dalle 19,30 a fine servizio

Roma e Milano - ATM Milano attiverà come di consueto il servizio di Infomobilità. I livelli di servizio per il trasporto di superficie e nelle metropolitane saranno comunicati in tempo reale attraverso annunci sonori, messaggi sui display delle 5.000 paline e pensiline di fermata e sui video presenti nelle stazioni del metrò e a bordo dei bus. Costantemente aggiornate le emittenti radiofoniche. Gli utenti potranno avere maggiori informazioni telefonando al numero verde 800.80.81.81, operativo tutti i giorni dalle 7,30 alle 19,30.

Nella capitale possibili disagi anche per chi vorrà utilizzare il contact center di Atac 0657003 per informazioni e servizi sulla mobilità pubblica e privata. Il contact center garantirà comunque le informazioni su orari e percorsi del trasporto pubblico. Nei parcheggi, di scambio e a tariffa non vincolata di stazione San Pietro, Magliana, Laurentina, Cinecittà, Anagnina (A e C), Trastevere e Auditorium, dove è necessaria la presenza di personale per permettere agli utenti di usufruire del servizio, Atac assicurerà un presidio. La protesta, non interesserà le linee turistiche 110 Open e Archeobus

© Riproduzione Riservata.