BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SCIOPERO/ Lunedì 10 novembre un nuovo "stop" di treni, bus e metro. Come muoversi con i mezzi pubblici

Ancora uno sciopero generale, con il rischio di una paralisi del traffico nelle grandi città. Si fermeranno treni, autobus e metropolitana. Le fasce di garanzia dei pendolari e dei lavoratori dovrebbero essere protette, alcune indicazioni per roiscire a viaggiare senza grossi disagi

sciopero_binariR375_16ott08.jpg(Foto)

I sindacati degli autoferrotranvieri hanno proposto ai lavoratori di incrociare di nuovo le braccia dopo il recente stop di ottobre. La giornata “nera” del trasdporto pubblico, proprio a causa di un nuovo sciopero è prevista per lunedì 10 novembre. Questa volta la situazione si presenta decisamente più problematica della scorsa volta per quanto riguarda i treni, ma soprattutto bus e metropolitane, perchè sono decisamente maggiori i sindacati che aderiscono alla protesta. Ma i pendolari e i lavoratori non devono perdersi d'animo: le cosiddette fasce digaranzia saranno escluse dalla protesta, quindi in certe fasce orarie si potrà viaggiare regolarmente. Ecco alcune indicazioni orarie per non essere coinvolti nello sciopero.

Atm Milano – Le organizzazioni sindacali FILT CGIL, FIT CISL, UILT UIL, ORSA, FAISA CISAL, UGL e FAST Ferrovie hanno indetto uno sciopero nazionale di 24 ore, ma le modalità di adesione previste per il trasporto pubblico variano da città a città.

A Milano, il servizio di metro, bus e tram sarà garantito al mattino fino alle 8,45 e dalle 15 alle 18.

Per la linea funicolare Como-Brunate, corse sicure fino alle 8,30 e dalle 16,30 alle 19,30.

Per minimizzare i disagi di chi si muoverà con i mezzi pubblici, ATM attiverà come di consueto il servizio di Infomobilità.

I livelli di servizio per il trasporto di superficie e nelle metropolitane saranno comunicati in tempo reale attraverso annunci sonori, messaggi sui display delle 5.000 paline e pensiline di fermata e sui video presenti nelle stazioni del metrò e a bordo dei bus. Costantemente aggiornate le emittenti radiofoniche. Gli utenti potranno avere maggiori informazioni telefonando al numero verde 800.80.81.81, operativo tutti i giorni dalle 7,30 alle 19,30.

Atac Roma – A Roma e nel Lazio, i trasporti nelle ore in cui si muovono studenti e pendolari saranno garantiti:

Le corse di bus urbani ed extraurbani, filobus, tram, metropolitane e delle ferrovie regionali per Ostia, Civitacastellana-Viterbo e Giardinetti partiranno sino alle 8.29 e dalle 17,01 alle 19.59.

Dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 al termine del servizio diurno non sarà invece garantito il servizio.

A rischio poi, nella notte tra lunedì 10 e martedì 11, anche le corse dei bus notturni. I lavoratori degli uffici e degli impianti fissi che aderiranno alla protesta sciopereranno per l’intero turno. Il personale addetto alla verifica, alle biglietterie, ai varchi delle metropolitane, potrà astenersi dal lavoro dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio. Gli ausiliari del traffico che parteciperanno all’agitazione, potranno scioperare con modalità diverse, ovvero per l’intero turno o nelle fasce orarie 8,30-17 e 20-24, a seconda della sigla sindacale di riferimento. Lunedì 10, poi, non saranno garantiti i servizi del box informativo di Termini e dello sportello al pubblico di Atac Spa di via Ostiense 131/L, che fornisce informazioni sulla mobilità pubblica e privata e si occupa del rilascio permessi Ztl, strisce blu e bus turistici, dei contrassegni speciali di circolazione per i diversamente abili e del bollino blu per le autofficine. Non sarà assicurato anche il servizio dei check point bus turistici di Ponte Mammolo, Laurentina e via Aurelia.

Possibili disagi anche per chi vorrà utilizzare il contact center di Atac 0657003 per informazioni e servizi sulla mobilità pubblica e privata. Il contact center garantirà comunque le informazioni su orari e percorsi del trasporto pubblico.

Nei parcheggi, di scambio e a tariffa non vincolata di stazione San Pietro, Magliana, Laurentina, Cinecittà, Anagnina (A e C), Trastevere e Auditorium, dove è necessaria la presenza di personale per permettere agli utenti di usufruire del servizio, Atac assicurerà un presidio. La protesta, non interesserà le linee turistiche 110 Open e Archeobus

Treni – Sciopera anche il personale FS dalle 21 di domenica 9 alle 21 di lunedì 10 novembre. Nel corso della protesta saranno assicurati i treni a lunga percorrenza elencati nello specifico quadro dell’orario ufficiale e su questo sito. Garantiti inoltre i servizi minimi del trasporto locale previsti dalla legge nelle fasce orarie dei pendolari, dalle 6 alle 9, e dalle 18 alle 21 per i giorni lavorativi e il collegamento tra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino con il Leonardo Express o il ricorso a servizi di autobus sostitutivi.

Il Gruppo Ferrovie dello Stato invita i viaggiatori ad informarsi chiamando il  Call Center 892021 e presso le stazioni.

© Riproduzione Riservata.