BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Le condizioni di Caterina Socci (22 ottobre)

Riportiamo l’ultimo messaggio pubblicato da Antonio Socci sul suo sito. Rinnoviamo anche l’invito alla preghiera per sua figlia Caterina affinché si risvegli dal coma in cui si trova dal 12 settembre

Socci_AntonioR375.jpg (Foto)

Riportiamo l’ultimo messaggio pubblicato da Antonio Socci sul suo sito. Rinnoviamo anche l’invito alla preghiera per sua figlia Caterina affinché si risvegli dal coma in cui si trova dal 12 settembre

 

Come avevo promesso, cari amici, posso finalmente mettere nel blog altri due canti di Caterina come solista, con il coro Foné degli universitari di Comunione e liberazione di Firenze. Entrambi sono canti dedicati alla Madonna.
Lo faccio perché la sua preghiera alla Santa Vergine, nostra speranza e nostra consolazione, continui a risuonare, anche per le tante persone che mi scrivono, afflitte nel corpo o nello spirito, chiedendo la nostra preghiera.

Il primo canto, “Riu, riu chiu”, come ho già scritto, è dedicato alla Madre di Cristo. Caterina lo ha cantato come solista con il suo coro al concerto di natale del 2008.

È un canto bellissimo, spagnolo, che ci ha commosso dopo che per caso ho scoperto la traduzione:

“Riu riu chiu, canta l’allodola: Dio protesse dal lupo la nostra agnellina; il lupo rabbioso la volle sbranare, ma Dio onnipotente la seppe difendere….”

Come non pensare alla nostra Caterina quando si sente ripetere la “cordera”, l’agnellina? La canzone poi dice:

 

Riu, riu chiu la guarda ribera: Riu, riu chiu canta l’allodola:
Dios guardò el lobo de nuestra cordera. Dio preservò dal lupo la nostra agnella.
Este que es nacido es el gran monarcha,Colui che è nato è il grande Re,
Christo patriarca de carne vestido; Cristo Patriarca di carne vestito;
hanos redimido con se hazer ciquito, ci ha redenti facendosi piccolo,
aunque era infinito, finito se hiziera. malgrado fosse infinito si rese finito.

 

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO