BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INFLUENZA A/ Il viceministro Fazio: italiani non andate in ospedale. Vaccino per donne incinte. Guarda il video

Pubblicazione:

«Italiani, non andate al Pronto Soccorso, ma chiamate il medico e andate all’ospedale solo in presenza di sintomi giudicati gravi dal medico. Altrimenti si rischia di intasare il sistema sanitaria». E’ questo l’appello lanciato oggi dal viceministro alla Salute Ferruccio Fazio che ha cercato di tranquillizzare gli italiani sulle reali conseguenze della nuova forma di influenza. Non devono spaventare i morti e i possibili sintomi dell’influenza che «fa vittime perché è una influenza», ma «è lieve, fa poche vittime, e ha dei sintomi leggeri. Siamo in pandemia influenzale, questa è una influenza. Come è noto le influenze sono malattie contagiose che provocano anche vittime, quindi è normale che ce ne siano» ». Tesi confermata anche nei giorni scorsi dal prof. Pregliasco ai nostri microfoni. «I casi mortali sono lo 0.4 per mille».

 

I vaccini, secondo il viceministro, sono da riservare ad esempio a categorie “speciali” come le donne incinte dal terzo mese in poi avendo «4 volte il rischio di sviluppare sintomi». La nuova influenza, ha aggiunto il viceministro, «colpisce i bambini più di quanto non li colpisca la stagionale, perché è un ceppo virale completamente nuovo che non trova ricorda immunitari nei bambini, mentre le persone anziane sono state esposte in passato a virus simili».

 

Il fatto che colpisca i bambini «non significa che sia necessariamente grave, ma i bambini agiscono da moltiplicatore». Intanto da segnalare altri due decessi legati al virus A sono avvenuti a Napoli, dove si contano al momento 8 decessi legati alla forma influenzale. Si tratta di una donna di 42 anni, B.S., ricoverata all'ospedale Cotugno, che è deceduta lunedì. L'altra vittima è una donna di 72 anni, morta domenica all'ospedale Cardarelli di Napoli.



  PAG. SUCC. >