BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

FUSIONE/ Nasce a Brescia il super-polo di ospedalità cattolica

croci_rosse_R375.jpg(Foto)

 

L'Istituto Poliambulanza è da alcuni anni una Fondazione. Quali sono i vantaggi organizzativi e gestionali emersi nello sviluppo del vostro nuovo modello?

 

Ritengo che il principale "vantaggio" della trasformazione in Fondazione sia rappresentato dalla circostanza che la finalità "pubblica" dell'Istituzione è resa esplicita ed irreversibile da un atto di fondazione ( che assume valenza di atto pubblico, ai sensi degli articoli 12 e 1332 del Codice Civile). Ciò significa che l'impegno ad erogare prestazioni sanitarie nell'ambito del servizio sanitario nazionale non deriva, nel caso di una Fondazione, dalla semplice volontà originaria ed individuale di una Congregazione o di un particolare singolo soggetto giuridico, proprietario dell'ospedale: la sottoscrizione di una formale e pubblica esplicitazione di un fine istituzionale irreversibile (non modificabile nemmeno dal Fondatore) costituisce garanzia precisa di un impegno a favore dello scopo fondante.

Dal punto di vista della gestione, il governo di una Fondazione non si differenzia dalla amministrazione di una qualsiasi altra azienda: il perseguimento dei propri fini sitituzionali deve avvenire nel rispetto del principio di economicità e quindi, senza perseguire un profitto finale a favore della "proprietà" ( che, giuridicamente, non esiste e quindi non può reclamare "dividendi " dagli utili di esercizio), deve ispirare la propria attività ad un rigoroso equilibrio tra spese e ricavi.

Si tratta di un modello che avvicina fortemente la natura della Fondazione (ente non profit) a quella della Azienda sanitaria pubblica pur con due distinzioni importanti: l'ente non profit persegue unicamente i propri fini istituzionali dichiarati e può agilmente finalizzare gli strumenti amministrativi e gestionali di natura privatistico, propri dell'azienda tradizionalmente intesa.

 

La legislazione ha in qualche modo guardato all'ente-fondazione come a un veicolo di attuazione del nuovo principio costituzionale della sussidiarietà; a suo avviso quali spazi di maggior valorizzazione (ad esempio fiscale) esistono per ottimizzare il modello im campo sanitario?