BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCIOPERO AMT/ A Genova mezzi pubblici fermi tutto il giorno: adesione del 99%

I dipendenti dell’AMT aderiscono così allo sciopero indetto da Cgil, Cisl e Uil, Faisa-Cisal con l’adesione di Cub Trasporti

 

Cento mezzi pubblici nel centro di Genova a formare un “serpentone”. Lo sciopero degli autisti di pullman, nella città “dei Spinola e dei Doria” come dice il Simon Boccanegra, durerà tutta la giornata causando notevoli disagi alla circolazione anche a causa del “corteo” motorizzato. I dipendenti dell’AMT aderiscono così allo sciopero indetto da Cgil, Cisl e Uil, Faisa-Cisal con l’adesione di Cub Trasporti. A spingere le sigle sindacali a scendere in piazza per manifestare sono stati i mancati finanziamenti al trasporto pubblico.

La protesta è cominciata in piazza Brignole per poi coinvolgere, attraverso una lunga “processione”, via XX Settembre, De Ferrari, via Roma, piazza Corvetto. Poco dopo le 11.30, il corteo si è sciolto e i vari autobus hanno incominciato a tornare verso le rimesse.

«Siamo al quarto sciopero, abbiamo già fatto due cortei con invasione del consiglio Comunale e Regionale e ora ecco il corteo dei bus - ha affermato il segretario nazionale della Faisa, Andrea Gatto - smetteremo la protesta quando ci saranno date le risorse per stabilizzare il bilancio di Amt e assicurare investimenti per i prossimi anni»; Guido Fassio, segretario regionale di Filt-Cgil, ha aggiunto: «A Genova c’è un problema di trasporto pubblico locale e l’unica cosa che ci dicono è che in Regione hanno i fondi per la cassa integrazione. Ma questa è un’azienda che ha mercato. Per cui dichiareremo un altro sciopero».

 

GUARDA GLI ORARI DELLO SCIOPERO E IL VIDEO DELLA PROTESTA, CLICCA SUL SIMBOLO ">>" QUI SOTTOSTANTE