BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTERA/ Il caso Tartaglia? La violenza nasce sempre dalla solitudine

Pubblicazione:mercoledì 16 dicembre 2009

Tartaglia_MassimoR375(1).jpg (Foto)

In questa riunione si diceva, in estrema sintesi, che questi disturbi d’ansia gravi che i giovani manifestano sono in gran parte dovuti a deficit meta cognitivi, cioè all’incapacità di simbolizzare le sensazioni che provano e quindi il lavoro di “dare un nome” è importantissimo (e la psicoterapia è orientata a questo). Quindi questi ragazzi hanno bisogno d’incontrare persone con cui confrontarsi per prendere coscienza della loro storia e della loro identità, che operino nella realtà in maniera ragionevole, che facciano silenzio per ascoltare i loro reali desideri.

 

Per concludere, mi sembra che questo c’entri molto con quello che dice il comunicato di Comunione e Liberazione e che Benedetto XVI e Julian Carron ci indicano incessantemente: che tutto nasce da un dono che abbiamo ricevuto, da una Presenza incontrata, che si rinnova nella testimonianza come sovrabbondanza di quello che abbiamo ricevuto e che ci chiede però come uomini di riconoscere il limite per poter entrare in rapporto al Mistero.

 

Teresa



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
16/12/2009 - Bellissimo! (Francesco Giuseppe Pianori)

Stupendo! Detto in due parole: una compagnia guidata al Destino salva chi è solo. E' esattamente la mia esperienza di malato psichiatrico. Al mio lavoro, gestito da persone "democratiche"(leggi pure "sinistre"), al massimo mi lasciano a casa perché "rompo"; di contro, l'amicizia di alcuni ciellini mi ha dato e mi da il gusto di vivere e di accettarmi così come sono, oltre che aiutarmi nel lavoro. Più semplice di così! Viva CL e chi l'ha inventata! Firmato Francesco Giuseppe Pianori (detto Cecco) fisioterapista a Rimini (AUSL Ospedale)