BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ALLERTA METEO NEVE/ Il bollettino meteo della Protezione Civile per oggi, 19 dicembre 2009

Pubblicazione:sabato 19 dicembre 2009

All'erta della protezione civile per la situazione del meteo e della neve oggi in Italia a causa dell''ondata di freddo che dalla Siberia si è abbattuta sull'Italia. Le temperature precipiteranno con temperature che arriveranno a -14 gradi centigradi anche in pianura padana, che nelle località montane può scendere molto più sensibilmente. Il pericolo per la viabilità è legato alle gelate che possono creare scivolose lastre di ghiaccio sulle strade: si raccomanda prudenza e attenzione, soprattutto alle zone in ombra delle strade secondarie, spesso luogo di insidia per il ghiaccio. Anche la circolazione dei treni, soprattutto regionali, è rallentata e alcuni convoglia hanno accumulato anche qualche ora di ritardo o sono stati cancellati. Riportiamo di seguito il bollettino meteo divulgato dalla Protezione Civile

 

PREVISIONI SULL’ITALIA VALIDE SINO ALLE 24.00 DI OGGI 19 DICEMBRE 2009 AVVERTENZE per la giornata odierna:

Precipitazioni: - sparse, anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità, su Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia, con quantitativi cumulati localmente moderati; - da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio, sulle regioni centrali e sulle restanti regioni meridionali, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.

Nevicate: - diffuse fino a quote di pianura, con quantitativi cumulati localmente moderati, su Emilia-Romagna, Liguria di levante, bassa pianura veneto-lombarda; - sparse, con quantitativi cumulati da deboli a localmente moderati: - su Toscana, Umbria e Marche, quota neve fino a quote di pianura; - su Lazio, Abruzzo e Molise quota neve fino ai 400-600 metri; - su Campania, Puglia, Basilicata e Calabria quota neve fino ai 600-800 metri. Temperature: senza variazioni di rilievo; diffuse gelate notturne e mattutine sulle pianure del nord-ovest.

Venti: forti con raffiche di burrasca: di Maestrale su Sardegna; da nord sulla Liguria; di Bora sulle coste adriatiche settentrionali; sud-occidentali su Sicilia, Puglia e zone ioniche di Basilicata e Calabria. Venti forti occidentali sulle restanti regioni del sud.

Mari: molto mossi tutti i bacini, tendenti ad agitati il Mar di Sardegna, l’Adriatico meridionale e settentrionale e localmente lo Ionio.

 

SITUAZIONE: l’Italia si trova ancora sotto l’influenza di una vasta area depressionaria, con centro d’azione attualmente posizionato sulla Germania, che richiama aria gelida di origine artica su tutto il territorio. Essa determina una fase di pronunciato maltempo, in veloce evoluzione dal nord al centro-sud, che sarà caratterizzata da temperature decisamente basse, con nevicate in pianura al settentrione ed a quote collinari al centro. Per domani è previsto un temporaneo ritorno del bel tempo sulle regioni settentrionali ed in rapida successione su quelle centrali, a partire dalle tirreniche; mentre sul resto del Paese rimarranno residue condizioni di instabilità, in un quadro però di ulteriore sensibile abbassamento delle temperature e con diffuse gelate, specie durante le ore serali e della notte seguente, su gran parte del centro-nord.

Da lunedì pomeriggio nuova perturbazione sul nord con le nevicate persistenti quale fenomeno prevalente anche in Pianura Padana e per martedì coinvolgimento anche delle regioni centrali, seguito però da un progressivo ritorno a valori termici nella media del periodo.

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER IL DETTAGLIO DELLE PREVISIONI METEO 


  PAG. SUCC. >