BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

TETTAMANZI/ Comunione e Liberazione grata all’Arcivescovo di Milano

Tettamanzi_DionigiR375.jpg(Foto)

Questo non è un generico umanitarismo o la rinuncia all’identità cristiana, dal momento che «di fronte alla propria coscienza e all’intero popolo di Dio il ministro è chiamato a mostrare sul proprio volto i lineamenti di amore e di santità che splendono sul volto di Cristo Signore, il buon pastore che offre la vita per noi».

Noi vogliamo continuare a collaborare offrendo quella testimonianza a cui il cardinale Tettamanzi ci richiama, la sola che consente di fare arrivare «la premura del buon pastore» a qualunque uomo, chiunque egli sia.

© Riproduzione Riservata.