BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELUANA/ Napolitano ripensaci. Appello di politici e società civile

Pubblicazione:domenica 8 febbraio 2009

parlamento_1R375_24ago08.jpg (Foto)

Un appello al presidente della Repubblica per salvare la vita a Eluana Englaro è stato lanciato un gruppo di personalità cattoliche e laiche tra cui il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, il presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga e i parlamentari del Pd Paola Binetti e Guglielmo Vaccaro.

 

L’appello, di cui riportiamo il testo integrale, è sottoscrivibile attraverso un sito operativo dalla tarda serata di ieri (www.appellonapolitano.enter.it) ove chiunque potrà dare la propria adesione all'iniziativa apponendo la propria firma che verrà presentata al Capo dello Stato.

 

“Signor Presidente, 

la tragica fine che si prospetta per Eluana Englaro non lascia indifferente la coscienza civile dell'Italia. Eluana è portata a morte senza che sia stata accertata in maniera incontrovertibile la sua volontà, né l'irreversibilità del suo stato vegetativo. Eluana rischia dunque di morire sulla base di una volontà solo presunta, e sarebbe l'unica persona a subire una tale sorte, poiché nessuna delle leggi sul fine-vita in discussione in Parlamento permetterà più questo obbrobrio.

Signor Presidente, Le chiediamo fermamente di non permettere questa tragedia, che sarebbe un insulto sanguinoso alla storia, alla cultura, all'identità stessa del nostro Paese, convinti come siamo che nessuno deve essere costretto a morire per un formalismo giuridico.

Le chiediamo un intervento perché – di concerto con il Governo – sia data una moratoria alla sospensione dell'alimentazione e idratazione cui è sottoposta Eluana, in attesa che il Parlamento – nelle cui fila si è già appalesata un'ampia maggioranza in sintonia con la maggioranza che vi è nel Paese – possa pronunciarsi su un'adeguata legge.

Siamo certi che Ella non rimarrà insensibile al nostro appello”.

 

Oltre alle personalità del mondo politico, tra i primi firmatari – come si legge sul sito relativo all’iniziativa - sono presenti: Roberto Formigoni, Giancarlo Cesana, Francesco Cossiga, Vittorio Feltri, Mario Giordano, Dino Boffo, Giorgio Vittadini, Maurizio Gasparri, Fabrizio Cicchitto, Rocco Buttiglione, Paola Binetti, Antonio Baldassarre.



© Riproduzione Riservata.
 
COMMENTI
09/02/2009 - Resipiscenza? (Lindo Caprino)

Ma ad uno statalista come il nostro beneamato Presidente si può chiedere questo? Ad uno che ha teorizzato tutta la vita la ragion di Stato, la ragione del Partito, i poteri della Magistratura e della società civile, si può chiedere tutto questo? Si, chiediamolo pure, tanto per far sentire forte e chiaro il nostro dissenso, ed aderisco anch'io, ma certamente senza alcun effetto. Volesse il Cielo che mi sbagliassi!

 
09/02/2009 - Coscienza (marco perazzini)

Presidente, capisco che ha mille ragioni "politiche" da difendere, capisco e ammiro l'attenzione con cui svolge il ruolo da garante della costituzione che la sua carica Le impone, ma la responsabilità che porta con sè nel trattare del caso sulla vita di Eluana tocca il livello della sua (come della mia) coscienza a un punto non negoziabile. Non cerchi alibi fuori, si guardi dentro

 
09/02/2009 - etimologico (claudia mazzola)

Presidente Napolitano la prego, Eluana probabilmente ha sete ed appetito, mi pare che succeda anche a lei almeno una volta al dì di aver fame, anche alle piante si dà da bere. Sul dizionario può trovare il significato della parola misericordia, in quanto a quello di sacrificio penso che lei lo conosca già e non è di certo il suo!