BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

POSITIVE NEWS/ City Angels, uno sguardo buono nella notte della città

Pubblicazione:sabato 21 marzo 2009

city_angels_R375.jpg (Foto)

I City Angels sono un gruppo laico, indipendente, multietnico e antirazzista, fondato nel 1994 a Milano dal giornalista e docente universitario Mario Furlan. Sono presenti anche a Roma, Napoli, Torino, Genova, Bologna, Reggio Emilia, Terni, Novara e Varese. I volontari sono 300 di 17 nazionalità in 10 città I City Angels sono volontari di strada d'emergenza che assistono cittadini in difficoltà, prestando aiuto a emarginati, senzatetto, immigrati, tossicodipendenti e anziani.

 

Sono inoltre l'unica associazione Onlus che si occupa di prevenzione e contrasto della criminalità di strada in collaborazione con le forze dell'ordine. A Milano gestiscono Casa Silvana, l'unica casa famiglia ad essere aperta tutta la notte, anche agli animali dei senzatetto.

 

L'idea è quella di ampliare il raggio di presenza dei City Angels in tutte le città italiane principali. A Genova a maggio sarà aperta una nuova sede dei City Angels. E poi si vorrebbe come spiega lo stesso Mario Furlan portare i City Angels anche in altre zone del mondo, soprattutto introdurre i City Angels in altri paesi europei.

 

I City Angels hanno ottenuto il massimo riconoscimento milanese l'Ambrogino d'oro ben due volte. La prima nel 1999 come associazione, la seconda nel 2008 al City Angel onorario Edward "Eddy" Gardner, un ghanese ridotto il fin di vita il 20 luglio del 2008 da tre spacciatori al grido di "sporco negro!" perché cercava di convincere i giovani a non drogarsi. Sono stati definiti da Papa Benedetto XVI "I boyscout del XXI secolo".

 

I City Angelsoperano generalmente nelle zone che presentano le maggiori problematiche sociali, che in molte città si manifestano in prossimità delle stazioni ferroviarie. Operano in collaborazione con le istituzioni.

 

Non sono quindi delle ronde perché come spiega lo stesso Mario Furlan non vanno in cerca del nemico, ma soltanto di persone da aiutare. Sono prevalentemente costituiti da persone tra i 18 e i 45 anni di tutte le nazionalità, di cui il 40% sono donne e il 30% immigrati. Non portano armi, indossano una maglietta o giubba rossa e il basco blu dell'Onu, per sottolineare il fatto di voler essere una forza di pace I City Angels sono del resto l'unica associazione che svolge insieme attività di solidarietà e di sicurezza.

 

Si perché oltre a aiutare e salvare la vita alle persone, svolgono anche attività di scorta soprattutto a pensionati e donne sole. Da quando sono nati nel 1994 hanno accompagnato oltre 4000 persone hanno sventato oltre 500 furti 300 borseggi e 190 scippi, ma hanno anche servito oltre 3.000.000 di pasti e un milione di capi d'abbigliamento ai senzatetto. Perché per i City Angels la sicurezza passa attraverso la solidarietà.

 

Per diventare City Angels bisogna avere 18 anni e superare un colloquio di selezione. Bellissimo è il libro fotografico "Viaggio nell'altra dimensione alla ricerca delle ombre" della fotografa brasiliana Maria Claudia Costa. Uno straordinario libro di cui è promotrice la casa farmaceutica Bayer sulla vita dei clochard e sui City Angels che aiutano i clochard. Le foto saranno esposte al prossimo Meetin di Rimini 2009.

 

Madrina dei City Angels è Daniela Javarone, testimonial il cantante Alberto Fortis e il comico di Zelig Gabriele Cirilli.

 

(Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.