BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TRENO ESPLOSO/ Incidente Viareggio: vescovo di Lucca, chiarire al più presto

Pubblicazione:martedì 30 giugno 2009

 

«Per affetto ed amicizia nei confronti di chi soffre, desidero invitare le autorità competenti a non tralasciare niente affinché al più presto si possa addivenire ad un chiarimento, certo e giusto, su quanto avvenuto». Lo ha detto, riporta una nota, il vescovo di Lucca monsignor Italo Castellani che stamani si è recato a Viareggio dove ha visitato i luoghi colpiti dall'esplosione e poi incontrato alcuni sfollati presso il palazzo comunale.

Castellani, «addolorato», ha espresso la «più fraterna partecipazione al dolore dei familiari delle persone decedute in questo spaventoso incidente» e invitato «tutte le comunità della diocesi a pregare per coloro che sono stati colpiti. La mia vicinanza umana e spirituale, come di tutta la chiesa di Lucca, va all'intera città di Viareggio. La nostra solidarietà si esprimerà anche attraverso azioni concrete, nei confronti dei colpiti, che metteranno in campo le parrocchie della città in accordo con le autorità cittadine».

Castellani ha ringraziato tutti coloro che «si stanno adoperando per i soccorsi. La disponibilità e l'apertura dei viareggini sta dando e continuerà a dare il meglio di sé anche in questo tragico momento. Mentre ci rivolgiamo a Dio, Padre ricco di misericordia, nel silenzio e nella riflessione di questi momenti - ha concluso - ci apriamo alla speranza della vita eterna fondata su Gesù Cristo, morto e risorto. Il nostro affetto e la nostra amicizia possano lenire il dolore di quanti stanno soffrendo. Ma proprio per questo, per affetto e amicizia nei confronti di chi soffre, desidero invitare le autorità competenti a non tralasciare niente affinché al più presto si possa addivenire a un chiarimento, certo e giusto, su quanto avvenuto».

 

 



© Riproduzione Riservata.