BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MATERA/ Rubano 24 serpenti dal rettilario pubblico, agli arresti tre contrabbandieri

A Matera tre bizzarri contrabbandieri sono stati denunciati in un servizio congiunto dei carabinieri della locale compagnia e del Corpo Forestale perché colti in flagrante in possesso di 24 serpenti di varie specie, anche protette, rubati in un locale rettilario

A Matera tre bizzarri contrabbandieri sono stati denunciati in un servizio congiunto dei carabinieri della locale compagnia e del Corpo Forestale perché colti in flagrante in possesso di 24 serpenti di varie specie, anche protette, rubati in un locale rettilario. I tre, tutti originari della vicina Santeramo in Colle (Bari), erano entrati nel rettilario dove i serpenti sono detenuti in modo legale e li hanno sottratti dalle teche in cui erano riposti per poi allontanarsi.

 

Carabinieri e agenti forestali, partendo dal numero di targa e dal modello di un furgone, utilizzato per il furto, sono riusciti a risalire ai tre a cui sono state perquisite le abitazioni. In una di essa, in uno scantinato, sono stati trovati i serpenti rubati tra cui anche 2 “boa constrictor” e 2 “pitoni albini”, specie tutelate dalla Convenzione di Washington. Gli altri serpenti appartengono a specie diverse, 'costrittori' e 'colubri'; le forze dell'ordine ritengono che erano destinati ad un redditizio mercato clandestino e illegale di animali esotici ma, per fortuna, ora sono stati restituiti.

© Riproduzione Riservata.