BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

CRIMINALITA’/ Catturati in Toscana due pericolosi latitanti austriaci

Due latitanti austriaci sono stati arrestati dalla Gdf di Firenze e di Bolzano a San Giovenale di Reggello

Due latitanti austriaci sono stati arrestati dalla Gdf di Firenze e di Bolzano a San Giovenale di Reggello. Il blitz è scattato ieri e ha consentito di mettere le manette a due personaggi inseriti nella lista dei primi cinque latitanti più pericolosi d'Austria. Sui soggetti pendeva un provvedimento di arresto internazionale emesso, nel 2001, dall'autorità giudiziaria di Salisburgo. Si tratta del 59enne Friedrich Lorenz e della 40enne Brigitte Haider, appassionati di golf e barca a vela, che erano riusciti a sfuggire alla giustizia e vivevano serenamente in un lussuoso complesso immobiliare a San Giovenale di Reggello, in provincia di Firenze, posseduto attraverso una società fiduciaria svizzera. Lorenz si era creato una nuova identità, attraverso documenti falsi. In Italia era conosciuto come Franz Maringer. I due gestivano, nella stessa struttura dove vivevano, un'attività di bed and breakfast denominato "Le Piagge". Erano ricercati per truffa, riciclaggio di denaro sporco e peculato, per un ammontare complessivo di 1,5 milioni di euro. Nel sito governativo austriaco erano state inserite due schede segnaletiche che prevedevano una ricompensa di 14.900 euro per il loro rintraccio. Nel B&B sono stati sequestrati 5mila euro contanti, computers e rilevante documentazione contabile e bancaria che sarà oggetto di approfondimento. In un cassetto della scrivania del Lorenz, sono stati trovati ritagli di giornali austriaci che parlavano della loro latitanza e della truffa che avevano messo in atto. I due sono in carcere a Sollicciano, sono stati messi a disposizione della Corte d'appello di Firenze incaricata di procedere alle formalità relative all'estradizione.

© Riproduzione Riservata.