BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

TERAMO/ Antonio De Meo ucciso da un pugno in faccia per una bicicletta

Antonio De Meo, il giovane rimasto ucciso dopo aver ricevuto un pugno in faccia in provincia di Teramo, ha perso la vita per una discussione su una bicicletta

Antonio De Meo, il giovane rimasto ucciso dopo aver ricevuto un pugno in faccia in provincia di Teramo, ha perso la vita per una discussione su una bicicletta.

Il giovane lavorava infatti in un albergo come cameriere e gli era stata data in prestito una bicicletta poi sparita. Ai rom minorenni che lo hanno poi aggredito mortalmente aveva chiesto che fine avesse fatto quella bicicletta. Sarebbero stati tre i pugni ricevuti dal ventitreenne prima di cadere a terra privo di sensi.

© Riproduzione Riservata.