BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ALITALIA/ Overbooking risolto? Da Alitalia arriva un aiutino ai passeggeri rimasti a terra

SOLUZIONE? Alla fine sembra che una soluzione all'ultimo caso alitalia sia già arrivata. per risolvere il problema dell'eccesso di prenotazione

Alla fine sembra che una soluzione all'ultimo caso Alitalia sia già arrivata. per risolvere il problema dell'eccesso di prenotazione, la compagnia italiana  sembra che abbia messo in conto indennizzi di 250 euro per i voli internazionali e di 750 per quelli intercontinentali.

I disagi hanno colpito circa cento passeggeri di cui però un'ottantina hanno raggiunto le destinazioni tanto agognate, dopo essere stati imbarcati su altri voli: Per i meno fortunati che sono rimasti ancora a terra, sono stai previsti rimborsi delle spese di pernottamento. Il bilancio di questo fine settimana "nero" di Alitalia conta 250 voli decollati da Fiumicino per un totale di 150mila  passeggeri trasportati.

Il "caso" Alitalia non va in ferie. Stavolta al centro della querelle non sono vicende economico-societarie a farla da padrona. Il problema riguarda i passeggeri. I voli Alitalia sono in overbooking e decine di passeggeri sono rimasti a terra all'aeroporto di Fiumicino. E' lo scenario che hanno vissuto quest'oggi un centinaio di passeggeri, che sarebbero dovuti partire con voli Alitalia diretti a Istanbul, Caracas, Boston, Atene.

Alcuni passeggeri raccontano di essersi presentati alle 8:15 per fare il check in ma si sono sentiti rispondere che il volo era pieno e non c'erano più posti disponibili... Stessa "sorte" per un gruppo di persone (quattro adulti e due ragazzi), che doveva recarsi a Boston e che aveva prenotato i biglietti aerei ben due mesi prima: dopo la coda ai check in hanno scoperto che c'era una sovra-prenotazione a bordo dell'aereo e che pertanto non c'erano più posti disponibili. E pensare che avevamo prenotato i biglietti due mesi fa.

Secondo quanto è trapelato nelle ultime ore, Alitalia starebbe cercando di riparare al danno arrecato ai passeggeri provando a reperire i primi voli utili anche di altre compagnie. In questo quadro nero, è doveroso segnalare una notizia in controtendenza, che almeno dimostra un pò di buona volontà: anche oggi a Fiumicino, fino alle 23, stanno lavorando come volontari anche i "colletti bianchi" di Alitalia (manager e funzionari), che affiancano i loro colleghi dei settori operativi. L' iniziativa era stata lanciata dall'amministratore delegato Rocco Sabelli qualche settimana fa ed è operativa da settimana scorsa..

© Riproduzione Riservata.