BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CASO BOFFO/ Il Patriarca Scola: «dall'umiliazione che nasce da un'ingiustizia si può trarre crescita e bene»

Il "caso Boffo" continua a far discutere, e sulla vicenda è tornato oggi il Patriarca di Venezia Angelo Scola che colloquiando con i giornalisti ha difeso l'ex-Direttore di Avvenire

Il "caso Boffo" continua a far discutere, e sulla vicenda è tornato oggi il Patriarca di Venezia Angelo Scola che colloquiando con i giornalisti ha difeso l'ex-Direttore di Avvenire.

 

«Io che conosco Boffo da più di 30 anni - ha affermato il Partiarca - so benissimo che lui è capace di vivere quella condizione cristiana per cui anche dall'umiliazione che nasce da un'ingiustizia si può trarre crescita e bene».

 

«Dal punto di vista oggettivo - ha proseguito Scola - su questo episodio non voglio aggiungere una sola parola a quello che ha detto il presidente della Cei, card. Bagnasco, il quale ha parlato a nome di tutti noi, e io personalmente lo condivido».

 

«Per quanto riguarda l'esperienza personale - ha osservato Scola - non si debbono dire molte parole, perchè la sofferenza può essere solo condivisa nell'amicizia, non può essere interpretata, definita, spiegata».

© Riproduzione Riservata.