BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GIORNALI/ Herald Tribune e Financial Times contro Berlusconi e la moda italiana

Pubblicazione:

“Date la colpa a Berlusconi”: è il titolo sull'Herald Tribune dell'articolo di Suzy Menkes sulle sfilate milanesi che definisce “per veline”. Secondo Menkez «di vestiti sexy ce n'erano per riempire una delle infauste feste di Berlusconi». Della stessa idea anche il Financial Times.

Mario Boselli, presidente Cnmi, risponde che è un attacco politico e invidioso contro la produzione italiana. «La moda italiana è la concorrente numero uno e con la crisi arrivano i colpi bassi», dice Laura Biagiotti. «Io che ho sempre avuto degli sportivi sulle mie passerelle, e non certo escort, so quanto sia difficile battere dei record e anche difenderli. Aspettiamoci quindi di tutto e di più, ma ricordiamoci - conclude Biagiotti - che siamo sempre i più forti». «Chi ha visto queste sfilate milanesi - dice ancora Boselli - non può sostenere quello che ha asserito la signora Menkez, in genere misurata ed equilibrata. Io ho visto almeno 50 sfilate e posso parlare a ragion veduta».

L'unica spiegazione possibile, secondo Boselli «è dunque politica: non si capisce però come mai la signora Menkez si sia prestata a questi giochi».

«Le veline sono anche più vestite di quanto non propongano le passerelle», ha invece affermato la stilista Mariella Burani, dichiarandosi d'accordo con quanto scritto oggi dall'Herald Tribune. «La fashion week milanese ormai è uno show perché non fa sfilare abiti per le donne - ha aggiunto - Le donne non si vestono così, le donne vogliono abiti semplici, che si possano piegare, mettere in valigia e poi che si possano tirare fuori e infilarli». Secondo la stilista sulle passerelle milanesi si è vista «una moda troppo volgare e spettacolarizzata».



© Riproduzione Riservata.