BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCIOPERO/ Andria: sciopero dei venditori ambulanti contro il trasferimento del mercato

Pubblicazione:

La città pugliese di Andria è in tumulto. Lo sciopero annunciato dai venditori ambulanti contro il trasferimento del mercato settimanale minaccia di protrarsi indefinitamente. Lo scopo è quello di ottenere un incontro fra alcuni rappresentanti degli operatori commerciali e il sindaco della città, Vincenzo Zaccaro. Coinvolto nelle richieste di colloquio sarebbe anche l’assessore locale del commercio, Giovanni Del Mastro. Che il mercato si sarebbe trasferito si sapeva già da un po’ di tempo, almeno una diecina d’anni. Nel gennaio del 2005 il consiglio comunale aveva deliberato una soluzione per il trasferimento del mercato dalla villa comunale, una zona centrale, alla periferia di Andria, presso il quartiere Europa. Ma subito s’erano levate voci di protesta in merito alla decisione. Dal 2005 ad oggi si sono susseguiti incontri e patteggiamenti fra comune e associazioni di categoria che avevano trovato una sorta di equilibrio. Tutto è cessato oggi, con un’ordinanza sindacale che prevede la divisione del mercato in due segmenti. Da una parte verrà istituito presso il quartiere Europa, dall’altra nella zona intorno allo stadio comunale. Per questo motivo oggi 500 persone hanno montato le proprie bancarelle in pieno centro creando disagi a traffico e popolazione. Hanno aspettato l’arrivo di sindaco e assessore l’incontro coi quali però sembra non essere stato risolutorio. «Nel pomeriggio saremmo sotto palazzo di città» dice Savino Montaruli di "Unimpresa" per un “sit in” ad oltranza mentre si terrà il consiglio comunale, per noi unico legittimo luogo di confronto».



© Riproduzione Riservata.