BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VACANZE/ Il governo vara i buoni vacanze: ecco come funzionano. Tutte le informazioni utili

Pubblicazione:

san_moritz_sciatore_valleR375_16dic09.jpg

 

Chi vuole richiedere il voucher deve compilare un modulo online reperibile sul sito www.buonivacanze.it nel quale si richiedono le specifiche anagrafiche e di reddito per il calcolo della percentuale di contributo pubblico.

A quel punto il sistema di prenotazione rilascia un codice con il quale l’interessato può presentarsi entro dieci giorni ad un’agenzia della Banca Intesa-Sanpaolo. I buoni vacanze a quel punto verranno ordinati e recapitati a casa. L’agevolazione dello stato sulla spesa per la vacanza può essere erogata solo una volta per nucleo familiare, e fino ad esaurimento fondi. Se le richieste saranno superiori ai fondi messi a disposizione, scatterà una lista d’attesa.

Ma come funziona, in concreto, il meccanismo? Facciamo un esempio. La famiglia Rossi, formata da 4 componenti, vorrebbe prendersi un periodo di relax, ma il costo è eccessivo per il portafogli familare e quindi il signor Rossi ha dovuto rinunciare. O, peggio, indebitarsi. Con i buoni vacanze invece va diversamente. Dichiara un reddito fino a 25mila euro? Può chiedere buoni vacanze fino ad un massimo del valore di 1.230 euro, con il 45% a carico dello stato. Risultato: se chiede buoni per 1230 euro di spesa turistica, 553,5 euro sono a carico dello stato, gli altri 676,5 li metterà il signor Rossi.

Dal 20 gennaio sono partite le domande. Ora non resta che da capire come andrà l’iniziativa e quale sarà il gradimento degli italiani.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.