BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

VACANZE/ Il governo vara i buoni vacanze: ecco come funzionano. Tutte le informazioni utili

Per favorire il nostro turismo aiutando le tasche degli italiani, il governo ha varato i buoni vacanze. Ecco come funziona l’incentivo

san_moritz_sciatore_valleR375_16dic09.jpg(Foto)

Che l’Italia sia il paese più bello del mondo, non c’è nessun dubbio. Qualche dubbio invece nasce quando si vuole trascorrere un periodo di relax, ma si scopre che la cassa di famiglia non consente di approfittarne e che quindi le bellezze del Belpaese devono rimanere là dove stanno, e noi a casa nostra. Per favorire il nostro turismo aiutando le tasche degli italiani, ora il governo ha varato i buoni vacanze. Si tratta di una forma di incentivo al turismo per famiglie a basso reddito che gli italiani possono spendere nelle località turistiche usifruendo dei servizi messi a disposizione da strutture convenzionate.

L’iniziativa dei buoni vacanze si basa su fondi messi a disposizione dal governo e sulla convenzione stipulata dall’associazione no profit Buoni Vacanza Italia (BVI) con il Dipartimento del turismo il 3 luglio 2009. BVI è il gestore dei buoni vacanza per il 2010. Chi fa domanda non riceve somme in denaro, non può usufruire dei buoni vacanze nel mese di luglio, di agosto e durante le festività natalizie - quindi nei periodi di alta stagione -, non può spenderli nel proprio comune di residenza o all’estero. Sono però uno strumento di pagamento a tutti gli effetti, titoli di pagamento del valore da 5 a 20 euro, stampati su carta filigranata, che si possono spendere negli esercizi convenzionati, facendosi scontare il costo delle strutture ricettive turistiche.

Chi ne ha diritto? L’assegnazione segue parametri ben precisi stabiliti dal ministero, in base al numero di componenti del nucleo familiare e al reddito lordo dichiarato, al quale corrisponde un limite massimo di spesa turistica ai fini dell’ottenimento del contributo e una percentuale di contributo statale sul costo del voucher.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE LA LETTURA DELL’ARTICOLO SUI BUONI VACANZE