BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

FOTOGALLERY/ Allerta: Tevere in piena. Le immagini dall'elicottero

MALTEMPO - PIENA DEL TEVERE - ROMA: La piena del Tevere che ha già provocato esondazioni in Umbria sta attraversando il tratto urbano di Roma

TeverePiena_R375(1).JPG(Foto)

MALTEMPO - PIENA DEL TEVERE - ROMA: La piena del Tevere che ha già provocato esondazioni in Umbria sta attraversando il tratto urbano di Roma.
Il Tevere, spiega la Protezione Civile, è sorvegliato speciale: il fiume e' stato costantemente monitorato da squadre dei Vigili del Fuoco, delle Forze dell'Ordine e dei volontari di Protezione Civile. Il fiume è già esondato in diverse località in provincia di Perugia e nel viterbese.

Una situazione assolutamente governabile nella Capitale, ma che merita la massima attenzione. Si è provveduto a mettere in sicurezza i barconi posizionati sul Tevere con la verifica degli ormeggi; sono state controllate anche le cabine elettriche e i piani terra degli ospedali lungo il fiume.

Il Tevere si gonfia sempre di più ed esonda in Umbria, in diverse zone vicino a Perugia. Nella notte, in particolare, il Tevere è esondato a Città di Castello e nelle frazioni di Ponte Valleceppi e Pontenuovo Torgia. L'innalzamento repentino del livello del fiume previsto per le prossime ore, spiega la Protezione Civile, non dovrebbe comunque superare la piena dello scorso anno. La Protezione Civile si sta allertando in via precauzionale per fronteggiare la piena di domani e dei prossimi tre giorni a Roma, memori di quanto successe nel 2008 quando la piena del Tevere raggiunse i 13 metri e mezzo.

Oggi il vice capo del dipartimento della Protezione Civile nazionale Bernardo De Bernardinis, come già per l'alluvione a Pisa e a Lucca, usa toni rassicuranti. La piena del Tevere a Roma prevista nelle prossime ore e nei prossimi giorni, infatti, si tratta «di una situazione assolutamente governabile, ma che merita la massima attenzione, con la verifica degli ormeggi dei barconi, delle cabine elettriche e dei piani terra degli ospedali.

Occorre che tutti siano allertati». Preoccupazione invece per le piogge previste nei prossimi giorni - in particolare domani e dopo domani - che batterà di nuovo su fiumi in piena come l'Arno, in Toscana, il Tevere in Umbria e nel Lazio e l'Aterno in Abruzzo. Preoccupazione anche per i fiumi della Campania, che potrebbero ingrossarsi fino alla piena.