BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SARAH SCAZZI/ Michele Misseri: lo zio omicida è lucido. I motivi della perizia psichiatrica

michelemisseri_R400.jpg (Foto)

Intanto Michele Misseri si trova in carcere. Nessun familiare ha chiesto di vederlo, opzione che comunque al momento sarebbe vietata dalle indagini in corso. L’uomo è in isolamento, non può leggere i giornali né vedere la televisione. Appare tranquillo, non ha mostrato alcun sintomo di autolesionismo o addirittura suicidio,come invece aveva detto appena confessato.

Nessun sintomo di pentimento, di dolore, come era apparso appena arrestato. Misseri ha anche rifiutato i tranquillanti che gli erano stati prescritti dal medico del carcere con la motivazione che “Misseri dovrebbe sviluppare una metabolizzazione dei momenti precedenti e di quelli luttuosi per cui si può ipotizzare che il rimorso potrebbe tradursi con un gesto di drammatico autolesionismo”. Niente di tutto questo, invece.