BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SARAH SCAZZI/ Michele Misseri: lo zio omicida è lucido. I motivi della perizia psichiatrica

Pubblicazione:lunedì 11 ottobre 2010

michelemisseri_R400.jpg (Foto)



Intanto lo psichiatra Piero Petrini, intervistato dall’agenzia Adn Kronos, ha dato una opinione inedita del personaggio Misseri. Per lo specialista, lo zio assassino non è un perverso, ma solo un povero psicotico con un livello intellettivo molto basso, che vive la sessualità nello stesso modo con cui la vivono gli animali. “Lo zio di Sarah non è un perverso ma un povero psicotico, mentre è perverso l'atto di violenza perpetrato dopo la morte della ragazza” ha detto.

Se fosse stato un perverso, ha aggiunto “non avrebbe fatto trovare il cadavere della nipote, non sarebbe andate a pregare sul luogo dove aveva nascosto la salma, si è trattato di mancanza di controllo di impulsi, di un bassissimo livello di sviluppo mentale. L'uomo, il contadino deve essere rimasto colpito dalla bellezza bionda della ragazza e non si è controllato. Per una persona del genere la sessualità è come mangiare, un semplice bisogno da soddisfare, come lo è per un animale”.


CLICCA SU QUESTO LINK PER LEGGERE DEGLI SVILUPPI SU MICHELE MISSERI E L'OMICIDIO DI SARAH SCAZZI
 


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >